giovedì 29 maggio 2008

La Destra,referendum su legge Merlin

(ANSA) - ROMA, 28 MAG - Daniela Santanche', portavoce de La Destra, ha depositato in Cassazione un quesito referendario per abrogare la legge Merlin. Il provvedimento nel 1958 aveva portato alla messa fuori legge delle 'case chiuse'. Al piu' presto partira' la raccolta di firme. Obiettivo del referendum e' quello di avviare un 'processo di responsabilita', solidarieta' e attenzione verso le sofferenze dei piu' deboli', e potra' servire come 'base di partenza per una nuova legge sulla prostituzione'.

Plaudo a questa iniziativa della Santanchè e del suo partito, era ora qualcuno che si prendesse finalmente la responsabilità di riaprire le case chiuse e di regolarizzare il settore.
Apprezzo due volte perchè ha il coraggio di farlo con una terapia durto chiama referendum!

Che la sinistra prenda esempio e faccia altrettanto sugli altri temi che le stanno e a cuore. Auspico che vogliano appoggiare l'iniziativa sia la Sinistra che I Radicali di Pennalla-Bonino e tutti gli altri laici inclusi i Socialisti capeggiati da Boselli!

Approfitto dell'occasione per far notare dato che sono trascorsi solo due mesi dalle elzioni e 4 dall'indizione dei comizi elettorali per ribadire che il mio ragionamento sulla validità delle firme raccolte da Beppe Grillo lo scorso 25 aprile erano valide.
Diversamante si dovrebbe pensare che Santanche e Grillo sono due idioti e non credo prprioche sia così!

Ovvimante anche in questo caso un mio SI nel votare il refrendum è scontatissimo!

Nucleare, la fusione a freddo funziona


...anche se lo sapevamo già. Ma il primo esperimento pubblico di Yoshiaki Arata di Condensed Matter Nuclear Science, meglio nota come fusione fredda è stato un successo. Ieri all'Università di Osaka è stata dimostrata, di fronte a un pubblico qualificato, la realizzazione di quello che viene definito ormai "Arata Phenomena". La prova è stata compiuta facendo diffondere Deuterio gassoso su una matrice a struttura nanometrica di 7 grammi composta per 35% di palladio e per il 65% di ossido di zirconio alla pressione di 50 atmosfere, la metà della pressione di una idropulitrice per autolavaggio. Il calore, prodotto fin dall'inizio, e cioè in concomitanza dell'immissione del Deuterio, ha azionato un motore termico che si è messo in moto cominciando a girare.
Dopo circa un'ora e mezzo l'esperimento è stato volutamente fermato per effettuare le misure della presenza di Elio-4 a testimonianza dell'avvenuta fusione. Non sono state evidenziate emissioni di origine nucleare pericolose ( l'elio-4 è inerte). L'energia riscontrata è stata circa di 100.000 Joule, equivalente grosso modo a quella necessaria per riscaldare di 25 gradi un litro di acqua ( si tenga presente la modesta quantità della matrice nanometrica, 7 grammi). Quanto all'Elio, la quantità è assolutamente confrontabile e compatibile con l'energia prodotta, ed è la firma inequivocabile dell'avvenuta fusione nucleare. Al di là delle quantità misurate, si apre ora un capitolo nuovo nella comprensione dei comportamenti e delle reazioni che hanno luogo nella materia condensata, comportamenti che sembrano differire dai modelli fin qui seguiti dalla fisica nucleare classica.
A partire da oggi inizia un'altra fase, altrettanto delicata, legata principalmente a due fatti: la ripetizione dell'esperimento con una quantità maggiore di Palladio-Zirconio per ottenere quantitativi maggiori di energia; l'estrazione dalla matrice dell'elio senza danneggiarla e poterla così riutilizzare.


Questo è ciò che dovrebbe fare il Governo invece di investire in un pericoloso quanto inutile poichè tardivo (le prime centrali si apriranno nel 2020 quando il petrolio csterà 400 Us$ al barile) riavvio del programma nucleare italiano, peraltro di 3^ generazione invece che di 4^ come fanno gli altri paesi! Le peggiori politiche energeti sono semprte le nostre, sempre antiquati e ultracostosi!

martedì 27 maggio 2008

Sia fermata la cieca violenza xeno-omofobica istigata dal governo

Leggetevi l'articolo quà sotto:

Aggredito cyber-attivista gay
A Roma è
stato aggredito da alcuni sconosciuti il conduttore del portale Deegay.

Finora sembrava che l'intolleranza ai danni di
blogger e giornalisti on line fosse un fatto da Paesi del Terzo Mondo,
denunciati in rapporti di Amnesty International.
E' successo, invece, anche
a Roma, la sera del 23 maggio: Christian Floris, giovane conduttore del portale
on line
Deegay, espressione della comunità gay
della Capitale, è stato aggredito da alcuni sconosciuti, che gli hanno sbattuto
la testa contro il muro, intimandogli di interrompere il suo impegno politico e
sociale. Per questo ha riportato contusioni guaribili in sette giorni.


Fonte


Questo è solo uno degli ultimi di una lunga serie di violenza a sfondo xeno e/o omofobico, mentre scrivo apprendo di un attacco fascista di Forza Nuova a studenti di sinistra alla sapienza di Roma.

Mi permetto di ricordare altri episiodi: un comunista aggredito a Roma, un ragazzo ucciso a Verona, una giornalista aggredita a Padova da una ronda mista Lega-An, gli incendi alle baracche Rom a Napoli, aggressione ad un commerciante del Bangladesh e a negozi gestiti da extracomunitari a Roma e ancora oggi l'aggressione di un poliziotto ad un ragazzino Rom contro il qual ha puntato la sua arma d'ordinanza.
Tutto ciò accade per un semplice motivo: chi delinque si sente protetto dal Governo che a sua volta si forte del dato elettorale e crede che la maggioranza degli italiani sia contro gay e stranieri ma non è così.
Se sei gay, straniero laico o di sinistra non puoi quasi più circolare. Ma cosa c'è nel pacchetto sicurezza contro queste aggressioni? Nulla! Si puniscono solo gli stranieri.
C'è anche un grave motivo per cui il governo non colpisce le aggressioni di questo tipo: chi le è tesserato a partiti di destra e quindi in gran parte vota PDL e Lega: quindi se il Governo affrontasse seriamente il problema farebbe un'azione impopolare e si perderebbe consenso finendo per dare ragione alla sinistra.
Una prova consiste nel fatto che anche La Destra di Storace.
Faccio un appello all'opposizione parlamentare perchè si facciano garanti di un'azione volta a recuperare quella parte del DL sicurezza sulle violenze omo-xenofobiche che fece il Governo Prodi e le riproponga come emendamento al pacchetto Maroni!
Di questo passo le violenze non potranno che moltiplicarsi di fronte ad un Governo di una destra inerte che sa solo istigare l'uso del manganello come dimostrano i fatti di Chiaiano e di quello che il G8 di Genova.

lunedì 26 maggio 2008

La verità su Chiaiano e la violenza cieca delle FdO su inermi e pacicifici manifestanti

Ecco il racconto di una docente di Storia testimone ocularedegli scontri dell'altra sera davanti alla discarica di Chiaiano
NAPOLI
- Dalla professoressa Elisa Di Guida, docente di storia e filosofia in un liceo di Napoli, riceviamo questa testimonianza suglia scontri di ieri sera a Chiaiano: "Io sono nata in quella zona - ci ha raccontato per telefono - ma non abito più lì da tempo.

Però mi sento legata a quella gente e a questa brutta vicenda. Così ieri sera ero lì e ho visto cose terribili. Ho avuto la sensazione che tutto fosse preparato, che la polizia abbia caricato improvvisamente senza una ragione, una scintilla. Perciò ho deciso di provare a scrivere quello che avevo visto".
Ecco il racconto della professoressa Di Guida "Datemi voce e spazio perché sui giornali di domani non si leggerà quello che è accaduto. Si leggerà che i manifestanti di Chiaiano sono entrati in contatto con la polizia. Ma io ero lì. E la storia è un'altra".
"Alle 20 e 20 almeno 100 uomini, tra poliziotti, carabinieri e guardie di finanza hanno caricato la gente inerme. In prima fila non solo uomini, ma donne di ogni età e persone anziane. Cittadini tenaci ma civili - davanti agli occhi vedo ancora le loro mani alzate - che, nel tratto estremo di via Santa Maria a Cubito, presidiavano un incrocio. Tra le 19,05 e le 20,20 i due schieramenti si sono solo fronteggiati. Poi la polizia, in tenuta antisommossa, ha iniziato a caricare. La scena sembrava surreale: a guardarli dall'alto, i poliziotti sembravano solo procedere in avanti. Ma chi era per strada ne ha apprezzato la tecnica. Calci negli stinchi, colpi alle ginocchia con la parte estrema e bassa del manganello. I migliori strappavano orologi o braccialetti. Così, nel vano tentativo di recuperali, c'era chi abbassava le mani e veniva trascinato a terra per i polsi. La loro avanzata non ha risparmiato nessuno. Mi ha colpito soprattutto la violenza contro le donne: tantissime sono state spinte a terra, graffiate, strattonate. Dietro la plastica dei caschi, mi restano nella memoria gli occhi indifferenti, senza battiti di ciglia dei poliziotti. Quando sono scappata, più per la sorpresa che per la paura, trascinavano via due giovani uomini mentre tante donne erano sull'asfalto, livide di paura e rannicchiate. La gente urlava ma non rispondeva alla violenza, inveiva - invece - contro i giornalisti, al sicuro sul balcone di una pizzeria, impegnati nel fotografare".
"Chiusa ogni via di accesso, alle 21, le camionette erano già almeno venti. Ma la gente di Chiaiano non se ne era andata. Alle 21.30, oltre 1000 persone erano ancora in strada. La storia è questa. Datemi voce e spazio. Perché si sappia quello che è accaduto. Lo stato di polizia e l'atmosfera violenta di questa sera somigliano troppo a quelli dei regimi totalitaristi. Proprio quelli di cui racconto, con orrore, ai miei studenti durante le lezioni di storia".
Elisa Di Guida (docente di Storia e Filosofia - Napoli) (24 maggio 2008)

martedì 20 maggio 2008

Famiglia Cristiana attacca le donne!

La chiesa oggi attraverso il settimanale Famiglia Cristiana, approfitta della mancanza dela sinistra dal parlamento per attaccare la salute delle donne e la loro libertà.
Oggi infatti il settimanale chiedeva al parlamento italiano di abrogare la 194 e lo fà senza mezzi termini ricordando che ci sarebbero i numeri per abrogarla.
La Chiesa sostiene che quiesta legge non considererebbe umano un feto sin dal concepimento e quindi non ne difenderebbe la vita.
Nulla di più falso considerato quanto si può leggere nell'articolo 1 di tale legge.
Ma la cosa grave è che la Chiesa non esita anche questa volta ad ingerire nella politica italiana, dando inidcazioni a parlamantari invece di limitarsi ad esprimere opinioni: indicazioni contrarie alla volontà degli Italiani e che fà gli interessi personali del Vaticano che non disdegna di mostrarsi in tutta la sua disumanità e anti-cristianità o pseudo-cristianità.
Pur di abbattere l'aborto si preferisce dare il via libera agli abrti clandestini e a quel genocidio fermato 30 anni fà: la 194 risale infatti al 1978.
Ma perchè la chiesa si ostina così tanto a fare la guerra alle donne? Le reazioni nei confronti di Ferrara in campagna elettorale non gli sono bastate? O è il caso che le pomodorate arrivino anche al Papa in prima persona?
Costoro si dovrebbero rendere conto che esprimono idee contrarie persino alla religione che essi stessi professano.
Faccio un appello al Papa: per una volta abbia il coraggio di fare un faccia a faccia televisivo con idefensori della 194 anche se si sà che vinceranno a mani basse, occhi bendati e orecchie tappate!

La strana posizione del Governo su Isralele.

Come ricorderete alcuni giorni fà, in occasione della fiera del libro di Torino, ci fù una manifestazione di protesta contro l'invito di scrittori Istraeliani alla suddetta fiera.
Si aprì la solita sceneggiata all'italiana con polemiche e ostentazioni della Shoa e relativi sensi di colpa di un paese che fù fascista e quindi persecuteore degli ebrei.
Il caro Fini, neo presidente della camare si indignò talmente tanto per la manifestazione pro- palestina e le bandiere Usa e Istraliane bruciate che definì l'episodio più grave dell'omicidio di Verona e gli passò inosservata l'aggressione al vigile urbano torinese reo di aver scritto una multa di 36 euro per divieto di sosta ad un ragazzo.
Ma c'è una novità: oggi c'è qualcuno in più a sostenere l' idea della snistra "due popoli , due paesi": è la comunità ebraica italiana che sostiene il contrario di quanto voluto dal governo Israelita: si chiede il ritotrno ai confini del 1967 liberando Gaze e gli altri cosidetti territori occupati.
Allora, consideratò che in Italia anche gli ebrei votano, perchè il Governo si ostina a genuflettersi a Istrale coprendo il nonstro paese di sionismo sprositato?
Evidentemente si vuole riallaciare un rapport con gli Usa che per intressi puramente petrol-economici sostiene Israele nella speranza di poter fare una guerra a Siria ed Iran!
Si ricordino però i nostri governati due cose:
  1. Ciò che dice l'articolo 11 della nostra Costituzione ovvero "L'Italia ripudia la guerra....
  2. Il prossimo presidente Usa sarà un democratico ( Barak Obama o Hilary Clinton) e quindi l'etteggiamnto usa cambierà.

O qualcuno a destra pensa di ricambaire Bush facendo campagna letorale per i repubblicani?

Una cosa è certa: l'Italia dovrebbe smeterla di seguire gli Usa sulla politica estera e pensare con a sua testa ma soprattutto dovrebbe imperare a rapportarsi con Istrale senza tener conto di ciò che fù la Shoah. Ricordarla si ma sfruttarla politicamente no.

Berlusconi sfrutta il pacchetto sicurezza e lo riduce a legge ad personam

L'avv. Ghedini, che ha difeso Berlusconi nei sui processi,e che da anni è parlamantare FI /PDL, ha proposto una modifica al patteggiamanto per aggiustare i processi di Berlusca, leggete quest'articolo e capirete:
http://oknotizie.alice.it/info/5991188038b1136a/ma_quale_pacchetto_sicurezza._tutto_questo_casino_nasce_dalla_necessita_di_far_passare_la_prima_legge_ad_personam_per_silvio..html#119048e04ab14fc9

lunedì 19 maggio 2008

Lettera aperta a Rita Dalla Chiesa: non darci lezioni di Politica.

Oggi a Forum ho visto una causa indecente o meglio la discussione che ne è seguita è ho deciso di scrivere a Rita dalla Chiesa per chiderel di non darci più lezioni di Politca visto che non è capace.

Il video della causa lo trovate quì:
http://www.video.mediaset.it/video.html?sito=forum&categoria=cause


-------Messaggio originale-------

Da:
Data: 05/19/08 18:33:03
A:
forum@mediaset.it
Cc:
Oggetto: Inoltra: Ultima causa di oggi 19/05/2008 ( zia di un disabile vs assessore)





Cara Rita sono Michele un 32enne Torinese che segue spesso quando può la tua trasmissione Forum.
Oggi pomeriggio però la vostra discussione su sul cazo degli autobus per disabili l' ho trovata decisamente assurda e indecente.
Con tutta la comprensione per i disabili (io ho mia madre disabile) una cosa così delicata andrebbe discussa seriamente con maggiore onniscenza del funzionamento di un Comune invece di fare della solita retorica, facile, demagogia populista!
Un autobus di linea costa in media in media 70 mila euro, comprarne di nuovi per un Comune con due linee e 30000 abitanti significa spendere sui 700 mila euro che un comune di media grandezza che magari non è nell' hinterland di una grande città come Roma è una cifra enorme.
Forse si dovrebbe pensare che la colpa e di quel Governo che fece la legge che obbligava ab abbattere le barriere architettoniche ma non stanziò un soldo per contribuire a tali opere nei piccoli comuni (il 90% degli oltre 7000 esistenti in italia).
Ma la cosa più indegna è stato il pretendere di dare lezioni politiche: Fabrizio Bracconeri ha attaccato l' assessore su due
punti sagre e vigili urbani usati per la sicurezza dei vip:
-sul primo punto faccio presente che con le sagre di paese si finanziano i comuni che cosi limitano la tassazione e non sempre anzi poche volte ospitano i vip.
-sul punto della vigilanza si ricodi che i vigili in più sono richiesti dal vip che paga il servizio! Ho lavorato ne VV.UU. quindi sò cosa dico.
Su cosa faccia un comune con i soldi delle nostra tasse è presto detto: paga gli stipendi hai dipendenti, l'illuminazione pubblica, i trasporti pubblici, mantiene scuole ed altre strutture, pensate che sia gratis tutto questo? Nessuno lavora gratisi!
In ultimo ricordatevi che per i vecchi consiglieri ( che oggi siedono in parlamanto) di centro destra del Comune di Roma ha ritenuto uno spreco il fatto che Veltroni avesse comprato nuovi autobus adattati all' uso per disabili.
Ti ricordo cara Rite a te che se dichiaratamente di destra che Rete 4 vive usurpando le frequenze ad Europa 7 nonstante sia stata condannata in 5 gradi di giudizio (compresa la corte europea) e ci costerà fino al 2012 ben 330 milioni di euro con i quali si potrebbero acquistare 4000 nuovi autobus. E' vergognoso veder usare le mie tasse per mantere Rete 4 che è un'azienda privata e sentire la destra proporre di eliminare il canone Rai per fare gli interessi di Berlusconi.
Siete stati vergognosi a non applaudire quando l'assessore ha giustamente ricordato che la mancanza di soldi e l'elevata tassazione dipendono dalla evasione fiscale che in Italia ammonta a 316 miliardi di euro nel 2007.
E Berlusconi cosa fà? Propone l' abbattmento degli studi di settore che ci han permesso di creare il famoso tesoretto recuperando 100 miliardi di euro negli ultmi 3 anni.
Berlusconi quando parla di Irpef propone la riduzione dell' aliquota margina alta dal 43 al 33% che gli farebbe risparmiare 40 milioni di euro l' anno e dice che non ci sono i soldi per ridurre l' aliquota marginale bassa dal 23 al 20 come volevano i Comunisti e che permetterebbe agli operai di avere 700 euro in più in busta paga. E' una vergogna!
Piantatela quindi di dare lezioni di politica perchè non ne siete capaci!
Probabilmente smentirai di aver dichiarato di essere di destra ma allora spiegami come devo interpretare il fatto che in occasione di una causa di un comunista contro l'aspirante suocera fascista 2 settimane fà hai sostenuto di avere idee diametralmente opposte a quelle di tuo fratello nando che è tesserato del PD è fù candidato sindaco a Milano nel 93 contro il leghista Formentini.
In ultimo sappi che questa è una lettera aperta che sarà pubblicata su 4 forum e il mio blog :
http://michaelmass.blogpsot.com/

Link dei forum:
http://
http://www.popolodellarete.it/
http://azsite.ilbello.com/
http://www.discutere.it/
http://www.coolstreaming.us/forum

Cordiali saluti
Beinasco, lì 19/05/2008

domenica 18 maggio 2008

Sono valide le firme per i Referendum raccolte da Grillo

Le firme, per i Refrendum su abolizione ordine dei giornalisti, legge gasparri , ecc., raccolte da beppe Grillo in occasione del Vaffa2 Day dello scorso 25 aprile se non sonon ancora state depositate in Cassazione sono valide!
Anche se all'articolo 30 della legge 352 del 1970 si stabilisce che la richiesta "non può essere presentata nei successivi sei mesi dalla convocazione dei comici elettorali" non significa che le firma siano automaticaante inutili.
Per presentazione della richiesta infatti si intende il momento in cui le firme vengono depositate in Cassazione e lo si deduce da come è formulato il primo articolo del Titolo II di tale legge.
Ne consegue che essendo i comizi elettorali per la elezioni politiche del 13-14 aprile 2008 convocati dal Presidente delle Repubblica con Decreto n.20 del 6 febbraio 2008, e disponendo l'articolo 31 di suddetta legge che la richiesta di referendum và presentata dal 1 gennaio al 30 settembre di ogni anno, Beppe Grillo presentando le firme ovvero la richesta dopo il 6 agosto prossimo può ottenere che siano valide e che continui l'itere Referendario!

Testo della legge: http://www.esteri.it/mae/Politiche2006/l250570.pdf
Decreto Presidenziale di convocazione dei comizi elettorali: http://www.esteri.it/mae/Politiche2006/l250570.pdf

Sarebbe decisamente interessante sapere cosa farà Grillo. Referendum su leggi cosi importanti, sarebbero davvero una bella botta per il Governo Berlusconi.

Personalmente auspico che i referendum si facciano e voterò SI!

giovedì 15 maggio 2008

La mia ricetta per la sicurezza e i diritti sul lavoro

Per molti italiani uno dei problemi più gravi da risolvere e certamante la sicurezza sul lavoro e le morti bianche.
Innanzitutto bisognerebbe almeno quintuplicare il numero degli sipettori del lavoro, in secundis si dovrebbe creare una Task Force tra tutte le forze impegnate a controllare le azinede ovvero Polizia, Carabinieri, GdF, Vigili Urbani, Vigili del Fuoco, ASL, Ispettorarati del Lavoro e Sindacati.
Si devono inasprire le pene e sanzioni per i reati ed irregolarità connessi all'innosservanza delle regole del mondo del lavoro e creare nuovi reati come ad esempio quello di "assunzione di personale non regolare", "attenatato alla sicurezza dei lavoratori" oppure surgere a "truffa ai danni dello stato anche le false buste paga" ,ecc.
E' chiaro che per risolvere il problema sicurezza sul lavoro si deve innanzitutto battere il precariato quale deterrente alle denunce da parte dei lavoratori, quindi si deve premiare chi stabilizza i lavoratori e adotta politiche a favore di lavoratori appartenenti a categorie protette e donne specialmente puerpere o giovani madri.
E' necessaria una legge sul mobbing che modifichi l'articolo 660 c.p. (molestia) e l'istituzione di un numero verde per denunciare irrregolarità di ogni genere nel mondo del lavoro e possibilità di mantenere l'anonimato per chi denuncia "il capo" o chi per esso!
Ma per fare tutto ciò è necessario rimuovere dal parlamanto il protezionismo di una certa destra verso aziende scorrette!

Strano concetto di "fannulloni"

Da quando l'ex Presidente di Confindustria Montezemolo ha utilizzato questa espressione, è diventata di uso comune ed è rivolta sopratutto ai dimendenti dimenticando che molti fannulloni sono anche tra gli imprenditori.
In teoria un fannullone dovrebbe essere colui che non ha voglia di lavora e che tutti vorremmo licenziare ma per il nostro Governo pare che non sia così.
Lo si è scoperto quelche sera fà a Porta a Porta dov'era ospite uno dei ministri senza portafoglio Renato Brunetta.
Ad un certo punto della trasmissione andava in onda un filmato sull'Ispettorato del Lavoro di Napoli: mostrava un edificio fatiscente, strutturalmente precario, privo di controlli all'ingresso dove chiunque poteva entrare e sottrarre documenti, senza dispositivi di sicurezza e probabilmente non a norma anti-incendio e senza supporti quali PC, linee ADSL , decisamente sporco, ecc. per dirla breve uno schifo.
A fine servizio Vespa chiede a Brunetta cosa ne pensa e lui risponde che uno schifo, e fin quì tutto ok.
Ma il filamato mostra anche 84 ispettori che non possono fare il loro lavoro in quanto la struttura è mal messa e uscire a cntrollare le aziende è inutile per svariati motivi fra i quali l'impossibilità a volte di lavorare in coppia come la legge richiede e insufficiente numero di ispettori per controllare le 140 mila aziende napoletane (se và bene ci mettono 15-20 anni).
Vespa quindi chiede a Brunetta cosa si dovrebbe fare e la risposta è come un secchio di acqua fredda in faccia che ti sveglia la mattina: "licenziamoli tutti, non servono a nulla!"
Mai sentita una idiozia più grave: invece di dire stanzieremo i fondi per mettere in sesto la struttura e assumere altro personale lui licenzia tutti e decide che a Napoli le aziende possono smettere di essere regolare (sempre che lo siano state). W l'ennesimo aiuto alla Camorra!
Se il decreto sui fannulloni che Brunetta dovrebbe presentare a giorni sarà della stessa idiozia, non ci sono dubbi che decreterà la morte della Pubblica Amministrazione!
Ho visto molte situazioni nella PA dove si lavora sotto organico e non si svolgono tutte le mansioni che si dovrebbero perchè i capi lo vietano per poter risparmiare sui costi e vi faccio alcuni esempi: un ospedale dove le OSS non possono imboccare o assistere direttamente i malati non autosufficienti e devono farlo i parenti, nello stesso ospedale la mensa non dà le posate i malati che le se devono far portare da casa e non se le possono lavare, Una ASL dove in 3 devono soddisfare le richieste di oltre 100 persone in mattinata fare le pratiche e rispondere a continue telefonate, un pronto soccorso dove 5-6 persone fra medici infermier e aparamadici devono assistere un centinaio di infortunati a turno di cui e tenerne sotto osservazione una dozzina, una sola pattuglia di VV.UU. a turno su un territorio comunale di 6 Kmq e 18400 abitanti (idem i Carabinieri), due sportelli aperti all'ATC di Torino con 300 persone in coda, ecc.
IL taglio della spesa pubblica ha prodotto un continuo taglio di personale se adesso ci si mette uno sconsiderato provvedimento anti-fannulloni chi manderà avanti queste strutture? Nessuno!
Una grossa percentuale di strutture pubbliche sono nelle condizioni dell'Ispettorato del Lavoro di Napoli se licenziamo chi ci lavora invece di riabilitarle elimineremo solo dei servizi pubblici essenziali.
Molte altre strutture come dicevo sono soto organico e quindi si lavoro poco e male, tagliando perosnel, il servozio non può che peggiorare.
I politici farebbero bene ad usare u servizi pubblici per capire veramante la situazione e accorgersi che nel 90% dei casi i fannulloni non ci sono e sono un concetto assolutamante astratto.

mercoledì 14 maggio 2008

Fini presidente Camera: pessima partenza!

Oggi alla camera durante le dichiarazioni di voto per la fiducia al "nuovo" governo Berlusconi IV si è verificato uno spiacevole incidente,se tale si può consierare, fra DI Pietro e Fini.
Leggetevi questo trafiletto tratto da televideo Rai per capirne di più:


DI PIETRO INTERROTTO, CASINI LO
DIFENDE

Momenti di tensione alla Camera durante l'intervento di Di
Pietro sulla fiducia Il leader IdV, più volte interrotto dai deputati del PdL,
si rivolge al presidente della Camera,Fini,che riprendendo i parlamentari gli
dice: "Lei sa bene che è abbastanza naturale che ci siano delle interruzioni",
poi "dipende anche da ciò che si dice". E Di Pietro: "Ha ragione, dipende
proprio da ciò che si dice. Non bisogna distrurbare il manovratore". Casini
(Udc) difende Di Pietro con una stoccata a Fini: "In Parlamento non si può
decidere di far parlare le persone solo in base a quello che dicono". E alla
fine l'ex pm commenta: "Mi auguro sia stata una scivolata".



Purtroppo non è la sola scivolata di Fini: alcuni giorni quando alcuni manifestanti a Torino bruciarono delle bandiere americane ed israleliani, giudicò tale atto e cito testuali parole "sono entrambi gravi ma è un pò più grave di quello di Verona".
Il riferimento era all'omicidio per futili motivi del giovane 29enne da parte di un gruppo di 5-6 ancor più giovani fascisti.
Su entrmbi i casi uno sfondo politico e da lì la domanda a fini su cosa fosse per lui più gra e cosa pensava di quanto accaduto.
Personalmente condannando entrambi i gesto trovo assurdo che bruciare una bandiera sià ritenuto più grave di un barbaro omicio, tantopiù da chi ha appena vinto le elezioni facendo leva sul problema sicurezza.
Con quello di oggi gli scivoloni o meglio io li definirei atti di arroganza, sono due: non contento di aver quai sminuito un omicidio per comesso da fascisti quindi suoi elettori, ora giustica la maleducazione dei suoi colleghi di partito una frase che sà tanto di "te la sei cercata".
Una persona può anche dire cose che non si condividono ma non per questo si può giustificare una censura nei suoi confronti in quento violazione del sacro articolo 21 della nostra Costituzione.
Qualcuno ricordi a Cicchitto che accusa Di Pietro di minare il dialogo che in realtà la benzina sul fuoco la getta chi si comporta come Fini e il PDL stamane!

lunedì 12 maggio 2008

Caso Travaglio: la verità fà paura e la Rai si cala le braghe per Berlusca

Con il caso di Travaglio che qualche giorno fà a "Che tempo che fà" la trasmisssione condotta in prima serata da Fabio Fazio su Rai3 ha accusato il neo presidente del Senato schiafani di aver frequentato persone concusse con la mafia è la seconda volta che la Rai si svende a Berlusca.
Era già accaduto una settimana prima con l'attacco di Petruccioli a Santoro per trasmesso immagini del V2-Day nel corso della trasmissione.
A causa delle critiche di Grillo a al Presidente della repubblica Napolitano e al dott. Veronesi, Petruccioli accusò Santoro di aver "appaltato" la TV pubblica al comico.
In realtà Annozero fece ottima informazione e Grillo volle solo stigmatizzare l'impotenza del Presidente che ha poco potere sulle parti politiche ed è quindi limitato nel suo ruolo di Garante; e volle sottolinare come certe multinazionali pagano le ricerche di veronesi allo scopo di imbavagliarlo e non consentirgli di denunciare la cancerosità dei termovalorizzatori.
La riprova di ciò è nel fatto che nulla fù detto sulle frasi volgari e le offese prenunciate da Vittorio Sgarbi nel corso della stessa trasmissione all'indirizzo di Travaglio e un' altra giornalista.
Fece dunque bene Grillo ad attaccare il sistema di informazione asservito ai politici.
Con il caso di Travaglio a che tempo che fà nacuusa Schifani con tanto di documenti alla mano ne abbiamo la dimostrazione: un contraddittorio come dice Di Pietro che si disocia dal PD che difende Schifani, non c'entra assolutamante: non lo ebbe nemmeno Berlusconi quando accusa le Coop di essersi concusse con la camorra e D'alema e Fassino sul caso Unipol.
Dopo quelle uscite a Porta a Porta nel 2006 la Rai non prese alcun provvedimento, quindi perchè punire Travaglio per aver detto che Schifani ha avuto contatti con concussi con l mafia? Dopo tutto è risaputo che i società di Schifani è stata indagata per associazione mafiosa e i suoi consoci tutti condannati.
Se il senatore del PDL vuole replicare può andare in TV quando vuole...basta una telefonata e chi sappiamo...

Intervista a Travaglio su Repubblica.

Energia gratis ed infità dall'oceano!




In alto: la piattaforma capace di trasformare in energia elettrica il moto ondoso. In basso: illustrazione della turbina azionata dai moti di marea.

Elettricità dalla potenza dell'oceano: non è teoria né sperimentazione, ma quello che succede sulle coste irlandesi. (Riccardo Meggiato, 7 aprile 2008)


Se c'è una cosa che non manca in Irlanda sono le onde: così alte e potenti che una passeggiata sulla spiaggia è spesso un continuo fuggire dalla sponda per evitare di essere travolti. È una "forza della natura" che governo, università ed enti privati irlandesi hanno trovato il modo di sfruttare, imbrigliandola e trasformandola in energia. Wavebob e Ocean Energy, per esempio, hanno installato dei prototipi di centrali elettriche alimentate dal moto ondoso nella baia di Galway. Il governo prevede di ottenere entro il 2012 ben 75 MegaWatt di energia, che diventeranno 500 entro il 2020. Certo, le complicazioni sono sempre in agguato e, tra queste, l'imprevedibilità meteorologica e i costi degli impianti. Una soluzione più economica potrebbe però arrivare dallo sfruttamento delle maree, sistema al quale sta lavorando OpenHydro, che ha sviluppato una speciale turbina capace di convertire i moti del mare in energia utilizzabile. Pare, insomma, che l'Irlanda si prepari a diventare produttore di energia dando uno sbocco pratico alle migliori ricerche e sperimentazioni nel settore delle energie alternative.

domenica 11 maggio 2008

E' tempo di solare è fotovoltaico ma anche biocarburanti: risparmiamo 4000 euro l'anno di bollette!

Il petrolio è arrivato a 126$ al barile e per il 2009 gli analisti prevedono la possibilità che arrivi a 200$ al barile ( un barile = 159 litri di petrolio da qui si ricavano 50 litri di carburante ndr) e ciò provoca un aumento pazzesco dei costi energetici che si ripercuotono sui prezzi alla produzione e quindi sul resto della filiera fino al consumo.Ciò è causato dalla somma di due elementi: un aumento della domanda specie da parte di India e Cina (insieme hanno oltre 2 miliardi di abitanti pari ad 1/3 del mondo) e dalla solita speculazione borsistica.E' chiaro che si debbono ricercare fonti alternative e possibilmente rinnovabili per scrollarci di dosso un problema che rischia di portare al collasso l'economia mondiale.In Usa si investe in agricoltura No-Food per la produzione di biocarburanti, in Norvegia circola la prima locomotiva a bio-metano prodotto da letame e scarti di macellazione bovina (articolo apparso su Focus di recente ndr), in Germania, Francia, Spagna si punta sul solare e fotovoltaico, in altri su eolico ed altre fonti rinnovabili: l'Italia è l'ultima in classifica sull'uso delle rinnovabili!
Con un impianto solare da 1500-3000 euro si può produrre riscaldamento per un intera famiglia mentre con un impianto fotovoltaico sul tetto di circa 15 mq e costo sui 7000/10000 euro si può autoprodurre l'energia elettrica per la stessa famiglia.L'Ue ha approvato una direttiva che obbliga i paesi membri ad investire sul solare e il fotovoltaico anche attraverso il piano "Conto Energia" che consiste nel ricevere un contributo di 40 eurocentesimi per Kwh prodotto ed autoconsumato che viene scalato dalla bolletta.In Italia però vi è una resistenza all'uso di tali fonti, i nostri politici specie a centro-destra proteggono le lobby dei petrolieri e preferiscono inceneritori,rigassificatori e nucleare.
A parte il fatto che inquinano;progettare, costruire ed attivare tali impianti richiede almeno 5-10 anni e quindi la risposta al problema sarebbe eccessivamente tardiva forse addirittura vana, mentre pannelli solari a parità di costo si impiantano al massimo in qualche mese.La mia Idea è quella di impiantare pannelli solari e fotovoltaici su tutti gli edifici pubblici: scuole, caserme,università, ospedali, municipi, case popolari, ecc.
La resa del fotovoltaici e di 1kwp ogni 7.5 mq e il costo di circa 550 euro al mq : ne consegue che istallandoli ad esempio sul tetto di una scuola per circa 200mq si ottiene una potenza di 30kwp si spendono 110000 euro e se ne risparmiano 50000 all'anno di spese energetiche per almeno 25-30 anni.
E' poi in sperimentazione la possibilità di usare l'energia solare per estrarre idrogeno dall'acque da utilizzare in appositi motori o al posto del metano nelle case o nelle fabbriche come accade ad Arezzo: un esempio da seguire in tutta Italia.
Utilizzando questi sistemi quindi nucleare, rigassificatori e termovalorizzatori sarebbero superati.Se fossi io a governare spenderei così i soldi dello Stato: solare, fotovoltaico e impianti di produzione di biocarburanti: al posto degli inceneritori farei questi impianti di conversione di scarti di macellazione, letame, rifiuti organici e sfalci di potatura e taglio erba in biodiesel, biogas e bioetanolo.Per evitare una crisi alimentare prodotta da un eventuale impiego di agricoltura no food useri in questo settore gli OGM.
Ogni famiglia risparmierebbe da 4000/6000 euro l'anno con grandi benefici per l'economia e l'ambiente.
E' necessario liberalizzare le pompe di benzina (aumentare le cosidette pompe bianche), la vendita di energia elettrica attraverso modifiche del "Conto Energia" e la vendita di biocarburanti cosa già tentata dall'ex ministro Bersani e bloccati dalle lobby dei petrolieri e dall'allora opposizione che protegge tali interessi.

venerdì 9 maggio 2008

Sinistra Arcobaleno: i perchè di una sconfitta, e come risalire la china

Il dato più eclatante di queste ultime elezioni politiche è senza dubbio la fuoriuscita dal parlamanto della Sinistra che non ha superato lo sbarramento del 4%.
Ma a cosa è dovuto ciò? Intanto analizziamo i flussi elettorali di sinstra Arcobaleno (fonte Ipso-Swg) , che ci dicono quakle scelta han fatto in quete elzioni coloro che votarono i partiti di SA nel 2006 (PdCI,PRC,Verdi e Snistra Domocratica) quando ottenne il 10,2%.
Secondo l'analisi è accadutio che solo il 29% ha riconfermato il voto, il 34% ha votato "utile" ovvero il PD e il 20% si è astenuto, infine il 7% ha votato per PCL e Snistra Critica, Il 4% per PDL e UdC il 2% per la Lega e il 4% per IdV.
Ma a cosa si deve questa fuga di consenso? Intanto alla politica del cosidetto Voto Utile messo in pratica dal Veltroni e Berlusconi al quale Sa non ha saputo rispondere sia per colpa proria che permancanza di spazi televisivi adeguati.
A questi motivi eserni alla forza politica si aggingono errori interni fra i quali una campagna elettorale flemmatica dove si è pensato troppo ad attaccare Veltroni ed il PD e si è perso di vista il vero avversario ovvero Berlusconi e la sua coalizione.
Altri errri sono di tipo poitico fra i quali non aver dato vita ad SA già qualche anno fà, ovvero prima delle elezioni 2006 quando avrebbe fruttato molto di più in termini di consenso.
I tanti NO politici come quelli alle grandi opere, TAV, inceneritori, rigassificatori ( TAV esclusa comprensibili) non sono stati spiegati bene e sono diventati arma in mano al centrodestra che ha appoggiato strumentalmente certe lotte per poi fare scarica barile sulla sinistra, cosa intendo? Faccio un esempio: durante la campagna elettorale del 2006 i sindaci di Forza Italia della Val Susa appoggiarono i NO TAV per poi abbandonarli dopo il voto, prendersi i voti e spacciare i protestanti come escluvi militanti della sinistra. Lo stesso accadde ad Acerra (CE) per l'inceniritore e a Pianura (NA) durante la crisi immondizia per evitare la riepertura della discarica.
La Sinistra dunque non è stata capace di comunicare alla gente che anche parte del cdx a livello locale condivide certi NO, ad esempio moliti sindaci Leghisti non vogliono la TAV in Friuli V. G: che dovrebbe collegare Venezia a Triestee da lì all'est europeo ma molti non lo sanno: spetta al Sinistra informare il popolo.
Altro dazio pagato ingiustamente da SA è la caduta di Prodi: i ricattatori che dicevano sempre NO erano Dini e Mastella, (quest'ultimo poi se non fosse stato per il porcellum con il suo 1,4% non sarebbe nemmeno entrato parlamento! Lo stesso porcellum oggi fà entrare MPA con 1% alla Camera) ma anche quì non si è esenti da colpe: Sa infatti non è stata capace di informare il popolo di questa cosa, non poteva pretendere coma ha fatto che fosse Veltroni a dirlo: egli fà campgna elettorale per il PD e non per altri.
La società poi stà cambiando e SA si è un pò scollegata ma non più di tanto, quello che si deve capire e che oggi non si prendono più soltanto i voti dagli indecisi o da chi dice di essere di sinistra: il fatto che alcuni voti siano andati a Lega, PdL e UdC dimostra che si può pescare anche nel centro-destra.
SA ha due straordinatrie occasioni per risorgere: le europpe del 2009 e le regionali del 2010, se recupera tutti i voti e pesca da cdx quanto loro han pescato da SA si può arrivare al 17.5%
Ma come fare? In primis SA deve restare una federazione unita e vitale e alargarsi al Partito Socialista.
In secundisi deve darsi un programma politico serio e che risponda ai probelemi del paese.
Suggerisco di modersi un pò sul NO alla TAV, puntare su energia solare e biocarburanti derivati dalla conversione di rifiuti organici in modo da rendere superati termovalorizzatori e rigassificatori (il come lo spiegherò prossimamente), il nucleare ince si autoboccia: aprire una centrale costa 10 anni di tempo mentre il petrolio vola e la bolletta energetica pure: oggi a 125$ al barile e nel 2009 previsto a 200$ al barile, quindi il nucleare sarebbe una risposta eccessivmante tardiva, inoltre l'UE ci obbliga a investire su fonti rinnovabili quindi questo Governo di cdx non può sottrarsi e và incalzato attraverso manifestazioni su questa strada.
E' necessario ricostruire un rapporto di dialogo con il PD ma anche con Sindacati, Lavoratori, Studenti, Associazioni varia fra i quali quelle dei Consumatori.
In ultimo si devono proporre referendum per abolire e/o smorzare leggi come la Biagi, la Gasparri, la ex Cirielli,ordine dei giornalisti e la stessa legge referendaria.
E' altrettanto necessario raccogliere firme per proporre leggi popolari su Welafare, Sicurezza e Fisco per incalzare il Governo berlusconi IV su questi temi. Lo si può mettere in difficoltà anche da fuori il Parlamanto.
Nel simbolo di SA dovrebbero comparire i simboli dei partiti che lo compongono in modo che la gente capisca chi c'è e chi non c'è.
In Rifondazione Comunista si lavora per mantenere Sa ma si fanno strada altre due ipotesi: restare soli o fondersi solo con il PdCI. La risposta nel Congresso Nazionale del 17-20 Luglio 2008 p.v.

giovedì 8 maggio 2008

Sicurezza: una questione sminuita dal centrodesra

La sicurezza lo sappiamo tutti è una questione molto importante ma anche molto ampia, invece qualcuno in modo molto riduttivo lo asocia esclusimante alla questione immigrazione ovvere prtende di risolvere il problema sicurezza semplicemmente con qualche migliao di espulsioni e limitanto il fenomeno immmigrazione.
Nulla di più falso: l' insicurezza non è solo criminalità e la criminalità non è legata solo all'immigrazione.
Sicurezza significa ad esempio non avere la mafia che scarica i rifiuti tossici delle industrie scorrette dietro casa tua, significa non essere manganellati gratuitamante da un membro delle forze dell'ordine, significa che un intervento rapido di queste ultime , significa non vedere le prorie denunce ( qulando le FdO le accettano) non morire in un cassetto, significa non vedere vigili picchiati perchè fano multe, significa avere strade ben illuminate, processi rapidi, certezza della pena, controlli, protezione dalle calmità naturali, ecc.
Come si può notare quindi la sicurezza è un problema che solo per il 10% forse meno è causato dall'immigrazione per il resto è frutto di FdO e Giudici inefficenti, mancanza di controlli, strade dissestate e poco illuminate che si prestano ad essere teatro di incidenti e traffici illeciti, imprese scorrette che non smaltiscono correttamente i rifiuti causando danni all'ambiente ed alla nostra salute, aziende altrettanto scorrette che non investono in sicurezza sul lavoro (tenete presente che una buona fetta di infortuni sono iterenti ovvero incidenti stradali), automoblisti ed autostrasportatori che non rispettano il codice della strada, ecc.
Non esiste una sola proposta del cdx che miri a risolvere questi problemi, si limitano a all'immigrazione e nemmeno tutta.
La lega infatti punta il dito sugli extracomunitati dimenticandosi che molti originari dellest europe causa allrgamento della UE sono comunitari e frai tanti ci sono i famosi Romeni!
Quindi la loro proposta non copre i probelmi di sicurezza causati dalla maggior parte degli immigrati.
Molti poi arrivano in Italia regolari e diventano irregolari per effetto della Bossi-Fini che con l'espulsione immediata in caso di reato li premia: in questo modo infatti non fanno un giorno di carcere e non rifondono i danni alle aperti offese: ovvio che preferiscano delinquere in Italia.
L'espulsione italiana poi non sempre è una vera espulsione ma un sempre accompagnamento alla forntiera: chi accerta che questi non tornino nel nostro territorio?
I controlli sono pochi e nel 2005 con l'ultima finanziari proio il centrodestra tagliò 900 milioni di euro al Ministero della Difesa il qual invece di acquistare meno armi tagliò le spese del FdO e gli rinnovò il contratto nazionale di lavoro di categoria poi rinnovato dal Governo Prodi con quell'aumento irrisorio di salario tanto criticato dal cdx stesso.
Ma i delinquenti sono anche italiani come ad esempio i mafiosi, i bulli a scuola, quelli che guidano ubriachi o tossici, ecc. e quelli extramunitari sono anche gli americani delle basi NATO spesso denunciati da abitanti della zona per stupri, ubriechezza molesta, rissa, abbattimanto di funivie, ecc. : ma da loro chi ci protegge? Al cdx la cosa non pare interessare.
Secondo me la ricetta gisuta è la seguente:
  1. Aumento delle procure e loro informatizzazione
  2. Riqualificazione delle Forze dell'Ordine
  3. Abbattimento del regime Bossi-Fini ovvero approvazione della Amato-Ferrero
  4. Espulsione post pena detentiva per stranieri (anche comunitari) e non immediata
  5. Riassesto illuninazione, segnaletica e manto stradale
  6. Maggiore diffusione di telecamere a CC
  7. Accordi o nuovi bilaterali con gli altri paesi (usa inclusi)
  8. Pressioni in UE per una legge europea su imigrazione, estradizione ed espulsioni
  9. Lotta al precariato ad allo sfruttamento
  10. Potenziamento dei controlli sulle aziende finalizzato alla sicurezza sul lavoro ed al corretto smaltimento dei rifiuti con inasprimento delle pene per le imprese che violano le regole
  11. Legalizzazione droghe leggere e riapertura case chiuse per sottrarre alla mafia le due maggiori fonti di finanziamento (il punto 10 si presta alla sottrazione di una terza fonte)
  12. Riforma del Codiece Penale per pene più certe e meno buchi discrezionali per i magistrati

Molta criminalità è generata infine anche dall crisi economica, basta pensare ad esempio all'alto tasso di disoccupazione ed all' aumento dei furti nei supermercati ad opera di disperati che non arrivano a fine mese. Anche le prostitute aumentano a causa delle crisi provocata dalla legge Biagi.

laovoro gazzetta del mezzogiorno

laovoro gazzetta del mezzogiorno
annuncio di lavoro

Hot Models