venerdì 18 settembre 2009

L'atra faccia del terremoto in Abruzzo e il Rapporto Barberi!




L'altro ieri abbiamo assistito alla obrobriosa puntata di Porta a Porta dedicata alla consegne delle prime case provvisorie in Abruzzo e che diventeranno campus Universitario.

Per fortuna la puntata è stata un flop di audience che avuto un share pari alla metà della media dei programmi di prima serata su RaiUno: il 13% invece del solito 25-30%. Anche a destra si stufati di Berlusconi! Egli si erge a miglior PdCM degli ultimi 150 anni ma in realtà non ha fatto nulla: quelle case sono state costruite con i soldi della donazioni a Porta Porta ed altri media e non con finanziamenti statali.

Sono provvisorie, per quelle definitive si dovrà attendere ancora almeno un anno ed ospiteranno solo 14000 dei 40000 sfollati, cioè meno di 1/3! Attualmente nelle case provvisoria saranno poco meno di 400 ovvero neanche il 10%! Questo è ciò che denunciano i comitati degli sfollati Abruzzesi.

Sembra anche che per la costruzione delle case che dovrebbero ospitare i restanti 26000 senza tetto se ne dovranno fare carico interamente gli enti locali e si prevedono tempi non inferiori ai 10 anni cioè 2 anni in più dell' Umbria, lo stesso del Belice e secondi solo all' Irpinia!

Ma non è tutto, esiste un rapporto sui rischi sismici d' Italia che ha censito oltre 4200o edifici pubblici in tutta Italia a rischio sismico. Il rapporto redatto dall' ex capo della Protezione Civile, Franco Barberi, nel 1999 ed inviato a tutti gli enti locali.

Gli edifici censiti per L' Aquila sono tutti crollati nel sisma del 6 aprile scorso. Fra di essi vi era anche la Casa dello Studente che come sapete crollò uccidendo alcuni ragazzi in esso ospitati.

quindi un omicidio non evacuare quel posto dopo la prima scossa delle 23.30! La protezione civile era anche al corrente che interi quartieri di Onna, L'aquila, ecc. erano stati costruiti su di una faglia attiva e che sarebbero crollati ma nonostante tutto rassicurò la popolazione locale dopo la prima scossa invitandoli a rientrare nelle case dove morirono. Potevano salvarli.

Si possono invece ancora salvare i Calabresi per lo più abusivi che si trovano in situazioni analoghe e che in questo periodo stanno subendo uno sciame sismico che fra pochi mesi probabilmente sfocerà in una ennesimo forte sisma con tragedia allegata. Ovviamente ne il Governo ne gli enti locali che negano pure di aver ricevuto il rapporto, fanno niente per fermare l'abusivismo e rifare i piani regolatori vietando di costruire su faglie attive come avviene ora.

Cerchi lavoro? http://lavoroeprofumi.blogspot.com

giovedì 17 settembre 2009

Tragedia Kabul: da Forum Rita dalla Chiesa minaccia e ingiuria la libertà di stampa!


Ecco la mia lettera di protesta all' attacco di Rita dalla Chiesa ad un telespettatore che non la pensa come lei sull' Afghanistan.


Da: *******
Data: 09/17/09 19:03:30
A:
forum@mediaset.it
Cc: michaelmass@alice.it
Oggetto: Rita non minacciare chi non la pesnsa come te!

Cara Rita,
oggi come tutte le mattine ho visto al puntata di Forum su Canale 5 che tu hai dedicato quasi interamente alla vicenda dei 6 militari Italiani uccisi a Kabul. Tutto andava bene fin quando non ha letto una mail che diceva che la nostra è una missione di Guerra e che i nonstri militari sono spesso veniali e strapagati per andare all' estero.
Subito dopo hai affermato che gente così andrebbe espulsa dall' Italia e un tuo appartenente al pubblico dai capelli rossi ricci e con l' accento toscano che forse voleva tentare di fare cabaret mal riuscito, seguendo la tua scia si è lanciato in una serie di minacce nei confronti si non segue il Berlusco-pensiero sulla questione Afghana: lo sfido a venire sotto casa mia e mettere in pratica le minacce se ha coraggio!
Questo comportamento mi ha disgustato e trovo che sia un attacco senza precedenti alla libertà di stampa, o meglio un precedente c'è: Benito Mussolini nel periodo 1925-26 quando chiuse i giornali di sinistra come l' Unità, l' Avanti e il Corriere della Sera e fondò la federazione della stampa fascista che sostituì quella ufficiale.
Il tuo è un chiaro tentativo di reprimere l' articolo 21 della Costituzione una prova di regime fascista che ti sfido a smentire mandando in onda durante la tua trasmissione il trailer del film Videocracy-Basta Apparire, quasi censurato in Italia perchè svela i retroscena della' attuale videocrazia pidusista del premier.
Ti attacco perchè l' autore di quella mail esortandoti a dire la verità sull' Afghanistan aveva ragione.
La missione afghana è una vera è propria missione di guerra mirata a colonizzare una paese dopo che vi è stato scoperto un giacimento di Petrolio che porterebbe quella regione fra i maggiori produttori al mondo, si veda il seguente articolo:
http://michaelmass.blogspot.com/search?q=afghanistan

http://michaelmass.blogspot.com/2009/08/le-vere-ragioni-della-guerra-in.html
UN giacimento che fà gola alle 7 sorelle come la nostra Eni che in Nigeria ha colonizzato l'intera valle del Niger e attumorato i nigeriani bruciando gas naurale in aria apaerta e violando le leggi di quel paese ma non pagando nulla oltre le tangenti per corromperne i funzionari (si veda la scorsa edizione di Report-Rai 3).
Siamo quindi degli oppressori ma molti dei ragazzi che sono laggiù non lo sanno e sono stati mandati a morire credendo di combattere dei semoplici maschilisti che applicano la sciaria (antica legge musulmana) opprimendo le donne e chiamati Telebani.
Già quei talebani che però negli '60- '70 facevano comodo agli Usa che li armò con l'aiuto dell' allora amico Bin Laden, con la scusa di dover contenere il Comunismo in Asia pur sapendo che la Russia stalinsta non voleva espandersi.
I telebani non esisterebbero se gli Usa già 40 anni fà non avessero tentato di colonizzare l' Afghnanistan, ma oggi snon dei semplici resisitenti.
Karzay è un doppio giochista dittatore come Diem che governò il Vietnam dopo la divisione nel 1954 fino alla sua morte il 1° novembre 1963 (21 giorni prima di Kennedy e chissà che non vi sia un legame) con un Golpe fortemente voluto dagli Usa e dall' amministrazione Kennedy. Karzay come diem opprime la popolazione e ammazza chiunque sia sospettato di essere talebano ma poi il suo regime non è migliore, stiamo appoggiando un criminale di guerra!
Ci si vergogni quindi di non volersi ancora ritirare da laggiù, nemmeno ora che persino Barak Obama parla di exit-strategy dall' Afghanistan.
Per abbattere la sciaria e portare la demoicrazia bastererebbro dei civli portatori di scuole, istruzione e informazione.
Non gente come te portatrice di disinformazione che spaccia per esigua minoranza i milioni di italiani che su internet criticano la missione in afghanistan e i nostri militari.
Non serve gente come i nostri militari di cui una minoranza seppur esigua lo fà per soldi e non certo per i valori che ci accomunano.
Sicuro che non leggerai questa mail per vigliaccheria, e curioso di sapere cosa mi risponderesti ti saluto nonostante tutto cordialmente.
English Version
Here is my letter of protest to 'attack by Rita dalla Chiesa to a viewer who does not think like her on' Afghanistan.
From: ******* Date: 09/17/09 19:03:30
A: forum@mediaset.it Cc: michaelmass@alice.it
Subject: Rita do not threaten those who do not like you!
Dear Rita,
today as every morning I saw the episode of Forum on Channel 5 that you have devoted almost entirely to the story of 6 Italian soldiers killed in Kabul. All was well until he read an email saying that ours is a mission of war and the military are often nonstri venial and overpaid to go all 'abroad. Immediately after you have said that such people should be expelled from the 'Italy and a member of the public from your curly red hair with' Tuscan accent that perhaps he wanted to do comedy groped unsuccessful, following your trail has launched a series of threats against it does not follow the Berlusca-thought on the Afghan issue: the challenges ahead in my house and put into practice the threats if you dare! This behavior has disgusted me and I find that it is an unprecedented attack on press freedom, or rather there is a precedent: Benito Mussolini in the period 1925-26 when he closed the left-wing newspapers such as 'Kingdom,' Forward and Courier della Sera and founded the Federation of fascist press, which replaced the official one. Yours is a clear attempt to suppress the 'Article 21 of the Constitution, a test of the fascist regime that will challenge you to disprove by broadcasting your transmission during the trailer for the film-Videocracy Just Appearing almost banned in Italy because it reveals the background to the' Current videocrazia pidusista the premier. You attack because l 'author of the mail urging them to tell the truth about' Afghanistan was right. The mission in Afghanistan is a real mission to war to colonize a country after it was discovered an oil field that would lead the region among the largest producers in the world, see the following article: http://michaelmass.blogspot .com / search? q = afghanistan http://michaelmass.blogspot.com/2009/08/le-vere-ragioni-della-guerra-in.html A field that is tempting to 7 sisters as our Eni in Nigeria that has colonized the entire valley of the Niger and attumorato Nigerians naurale burning gas in air apaerta and violating the laws of that country but not pay anything beyond the bribes to corrupt officials (see the last edition of Report-Rai 3). So we are the oppressors but a lot of guys who are out there do not know and were sent to die believing that the fight semoplici macho applying the Sciara (ancient Muslim law) oppress women and called Taliban. Even though those Taliban who were comfortable in the 60s and 70s the U.S. armed them with the help of 'friends then Bin Laden, with the excuse of having to contain Communism in Asia despite knowing that Russia would not stalinsta expand. The Taliban would not exist if the U.S. 40 years ago, it had already attempted to colonize 's Afghnanistan, but today snon simple resisitenti. Karzai is a double giochista dictator like Diem who ruled Vietnam after the division in 1954 until his death on 1 November 1963 (21 days before Kennedy and knows that there is a tie) with a coup strongly backed by the U.S. and 'Kennedy administration. Karzai diem as oppressed people and kill anyone suspected to be Taliban, but then his regime is no better, we are supporting a war criminal! There are so ashamed of not wanting to withdraw from there yet, even now that even Barak Obama speaks of exit-strategy from 'Afghanistan. To break down the Sciara and bring demoicrazia bastererebbro CIVL bearers of schools, education and information. Not people like you the bearer of disinformation masquerading as a small minority of the millions of Italians on the Internet criticizing the mission in Afghanistan and our military. Not serve people like our soldiers in a small minority even do it for money and certainly not for the values that unite us. Sure you do not read this email for cowardice, and curious to know what you would answer me despite all my cordial greetings.

sabato 12 settembre 2009

Fermiamo Berlusconi, boicottiamo Publitalia '80!


Berlusconi ormai da parecchi tempo ha diffuso la Videocrazia (per la cronaca si consiglia la visione del Film Videocracy in programmazione nei cinema) e possiede la maggior parte dei media Italiani.
Giorni dopo l'ennesimo attacco a repubblica consigliando agli imprenditori di non acquistare da esso spazi pubblicitari mi si è accesa una lampadina nel cervello, ho quasi esclamato "Eureka!" come fece Archimede quando scopri la legge del galleggiamento dei corpi!
Beròusconi è un pollo, tutti i suoi media vendono i propri spazi pubblicitari attraverso la più grande aziende leader del settore: Publitalia '80, di proprietà di del Gruppo Fininvest e quindi della famiglia Berlusconi.
Quindi è sufficiente non acquistare più pubblicità da Publitalia ed è fatta! Berlusconi crolla in pochi giorni. Mi appello quindi per questo a tutti gli imprenditori d' Italia!
Qualcuno potrebbe dire che così si mettono in crisi i dipendenti dei media di Berlusconi e loro famiglie: ma Berlusconi non ha avuto riguardo dei dipendenti e dei media di Repubblica! Quindi non potrà nemmeno ribattere su un eventuale appello di questo genere se fosse inviato da un politico suo avversario.

mercoledì 9 settembre 2009

Svolta a Chi l'ha Visto sul caso Claps: Gildo Claps minaccia Restivo?


Svolta clamorosa nell' ultima puntata di Chi l'ha Visto sul caso di Elisa Claps la ragazza misteriosamente scomparsa da Potenza la mattina del 12 settembre 1993 quando aveva 16 anni (oggi ne evrebbe 31), e della quale si sospetta da sempre si sospetta di un suo quasi coetaneo e concittadino Danilo Restivo ( per approfondire si vada al seguente link: http://www.popolodellarete.it/showthread.php?goto=newpost&t=5713 ).

Nella puntata di lunedì scorso 7 Settembre c.m. a Chi l' ha Visto, la ca conduttrice Federica Sciarelli ha mostrato una foto che ritraeva Danilo Restivo mentre teneva in mano una busta bianca contenente due proiettili. Successivamente manda in onda un altra foto dove si vede uno dei proiettili accanto ad un righello e una chiara impronta digitale sull' ogiva: da tale immagine sembrerebbe di grosso calibro,a occhio mi pare di aver notato che sia lungo una 30ina di mm o poco più quindi desumo circa 10-11 mm di diametro per cui deduco si tratti una calibro 44-45 (prendetelo con beneficio di inventario). Restivo ritiene di aver trovato quei proiettili nella sua buca delle lettere, le ha messe in succitata busta per salvaguardare le impronte digitali che ritiene essere quelle di un membro della famiglia Claps, verosimilimente Gildo e non ha ancora sporto denuncia. Per ora non vi è nessuna indagine ma spero la si faccia! La signora a Sciarelli chiede in diretta a Gildo, ospite con la madre Filomena, se ha inviato lui i priettili a Restivo ma questi risponde logicamente di No.Dentro di me penso: è non sarebbe così pirla da ammeterlo se fosse stato lui: ne deduco che la domanda è al quanto idiota! Le seconda domanda che mi pongo è: cosa succede se Danilo dovesse avere ragione? Dopotutto i Claps un movente lo hanno.La seconda domanda mi nasce dal fatto che Gildo Claps non mi appare molto tranquillo mentre risponde alla Sciarelli e ha uno sguardo quasi colpevole, insomma per farla breva ha uno stato d' animo visibilmente diverso da quello delle precedenti ospitate dove si mostrava chiaramente più sicuro di se.
Oggi facendo un giro su internet trovo quest' articolo del "Il Quotidiano della Basilicata" che trovo abbastanza discutibile...e ricco di dettagli:
Non mi indigna tanto il fatto che si dica che la mail e le accuse a Gildo Claps arrivino da Restivo o forse dalla moglie ma mi stupisce che si dia per scontato ad un tentativo di depistaggio facendo riferimento alla famosa mail che anni prima Restivo avrebbe inviato dal Club Tatì. Avrebbe perchè non vi è prova alcuna sul fatto che sia l'autore nel sul fatto che il contenuto della mail non sia veritiero!

laovoro gazzetta del mezzogiorno

laovoro gazzetta del mezzogiorno
annuncio di lavoro

Hot Models