mercoledì 18 febbraio 2009

Nuovo piano sicurezza e anti-stupro della Lega: delinqui 2 ( o 3) paghi solo 1!


La Lega Nord deve aver scambiato le carceri per supermercati e i detenuti per clienti e quindi si lancia in offerte 3x2 o 2x1 ecc.
Battute a parte la Lega attraverso il suo Ministro Maroni ha annunciato emendamenti al pacchetto sicurezza: la 4a volta da quando il Governo si è insediato e per di più su un testo originariamente Leghista!
Questa è la riprova, oltre al dilagare della delinquenza, che le leggi approvate da questo Governo sono un flop: altrimenti che bisogno ci sarebbe di mendarlo continuamente rallentando tra l'altro i lavori parlamentari? Se emendi più volte una tua stessa legge significa che sei il primo a ritenerla una ciofeca!
Ora si pacchetto anti-stupri che di antistupro a poco anzi nulla: si stabilisce niente domicia
liari per chi stupra ma basta commettere un omicidio e ai domiciliari ci vai lo stesso!
Ma la cosa più grave è la proposta numero due: ergastolo a chi uccide la vittima dopo lo stupro ( ma non si niente chi la rapina prima): detta cosi' sembrerebbe una buona proposta, peccato che considerando l'omicidio un aggravante non viene perseguito più come tale con la conseguenza che invece di avere 2 condanne (omicidio e stupro) ne hai una sola per lo stupro aggravato dall' omicidio e quindi se te la condonano per buona condotta od altro poi esci invece che restare ancora un dietro le sbarre a scontare la seconda condanna.
Ovviamente con le leggi attuali se stupri e poi uccidi è l'omicidio che è aggravato dallo stupro e non il contrario come propone la Lega, ergo l' ergastolo te lo faresti comunque e a chi faziosamente non ci crede ricordo i 3 ergastoli inflitti nel 1976 ad Angelo Izzo, Andrea Ghira e Gianni Guida per lo sturo di Donatella Colasanti e Maria Rosaria Lopez che anche uccisa nel settembre 1975 al Circeo in Roma.
In definitiva siamo di fronte all' ennesima bufala elettorale del Governo, un spot in vista delle Europee in più pericoloso anti-deterrente che un possibile sconto alla peggiore specie di stupratori.
Se si vuole fare sicurezza basta assumere più Poliziotti e Carabinieri e togliere dalle scrivanie quelli che ci sono ora e metterli in strada invece di fare il contrario e magari tagliare risorse alle FdO per oltre mezzo miliardo di euro come questo Governo.
Ma quale sicurezza, ci stanno solo prendendo in giro e giocano sulla nostra pelle, cancellassero piuttosto quella specie di indulto chiamato blocca processi, per salvare Berlusconi dal processo Mills si lasciano liberi i delinquenti. Vergogna!

lunedì 9 febbraio 2009

Contro BerluStalin, Napolitano sciolga le Camere e dica No al DL Anti-Eluana!


In questi ultimi giorni il caso Englaro ha raggiunto proporzioni gigantesche e l'arroganza di Berlusconi e il centro-destra non sono stati da meno.
Alla lettera del Presidente della Repubblica sulla incostituzionalità del DL anti-Eluana Berlusconi ha risposto "se non potrò fare uso della decretazione tornerò al popolo e cambierò la Costituzione" che tradotto significa un chiaro messaggio al Presidente: o firmi o ti levo tutti i tuoi poteri.
Quando un Premier si comporta così significa che è un dittatore! Fermiamolo ad ogni costo con eogni mezzo. Difendiamo la nostra Libertà.
A questo si è aggiunto il solito terrorismo sacconiano con gli ispettori mandati alla clinica "La Quiete".
A questo punto ritengo che il Presidente prendendo atto della dittatura in atto rifiuti di promulgare la legge anti-Eluana approvata oggi in Senato e che passerà giovedì alla Camera, ma soprattutto sciolga le camere e ci rimandi ad elezioni anticipate.
Propongo a tal fine una petizione per chiedere al Presidente della Repubblica di sciogliere le Camere.
inoltre detto che tale elegge anti-Eluana non sarebbe comunque applicabile al caso in questione poichè per come è scritto il testo non ha effetto retroattivo. In ogni caso non è accettabile che si facciano leggi per controvertire sentenze della magistratura che non piacciono al Premier, al Governo od alla Chiesa.
Altrettanto indecente è l'etteggiamento avuto nei confronti di beppino Englaro quando ha dichiarato di aver scritto a Berlusconi diverse volte nel 2004 senza ricevere risposta: non si può smentire chi ha delle ricevute di ritorno.
Berlustalin imita l'odiato Stain nel modo peggiore e strumentalizza il caso Englaro solo per emulare Bush ai tempi di Terry Schaivo: che squallore.
Non sono d' accordo con il condierare non nterapie le ventilazione, l'idratazione e lalimentazione: esse sono attuate anche su persone vigili cosciento come i malati pneumologici, quelli oncologici terminali, ecc.
Sono sdegnatissimo per le minacce rivolte da certi "cattolici" all'indirizzo di Beppino Englaro, padre di Eluana e dalla mancata condanna nonchè indifferenza della chiesa e del Governo nei confronti di tali vergognosi vili atti!
Infine per ulteriore sfida al premier scrivo quì il mio testamento biologico simbolico come ho già fatto sullo spazio Facebook di Beppino Englaro padre di Eluana.
Io sottoscritto Michele M. nato a Torino il */*/**** nel pieno possesso delle mie facoltà fisiche e mentali nonchè della mia capacità giuridica di intendere e volere dispongo quanto segue:
Nel caso mi trovassi per qualsiasi motivo in condizioni di coma od incoscienza neurovegetativa permanente o irreversibile rifiuto qualsiasi terapia ivi incluse ventilazione, idratazione e d alimentazione od ogni altro presidio medico salvavita
Qualora l' interruzione dell' accanimento terapeutico mi conferisse sofferenza desidero che il mio corpo venga sedato e se necessario fino alla soppressione di ogni funzione vitale residua
Chiunque impedisse l' esecuzione delle mie volontà, anche in esercizio di una pubblica funzione o di una carica istituzionale, dev' essere perseguito civilmente e penalmente per questa violenza.
Michele M.

giovedì 5 febbraio 2009

Eluana Englaro: basta con il CattoPorcate Show!



Perdonatemi il titolo molto forte ma davvero non c'è la faccio più! Speravo fossimo vicino alla parola fine per questa triste storia, lo speravo per Eluana e per la sua dignità e lo speravo per il rispetto del dolore della sua famiglia.

Purtroppo i "cattolici" molto anticcatolicamente mostrificano al figura del paà di Eluana e si appellano a tutto pur di impedire ad una ragazza di fatto morta di avere una degna e crsitiana sepoltura!

Si attaccano al cavillo della volontà non espressa di Eluana di non volere l'accanimento terapeutico e inducono la procura di Udine ad aprire un inchiesta, inducono la Asl del Friuli Ovest a dichiarare la clinica non attrezzata come se ci fosse bisogno di chissa cosa per non curare una persona e lasciarla suo destino, ma soprattuto il terrorista sacconi induce se stesso a fare una legge contra persona unam per impedire l' esucuzione di una sentenza della Magistratura che a lui e al centro-destra e parte del PD non piace.

Una ennesima prova di mancanza di rispetto per la Giustizia e la Magistratura da parte del Governo nonchè dimostrazione di incoerenza: loro che si dico non contrari alle leggi ad persona o contra persona unam continuano a farle: assurdo.

Altra incoerenza stà nella fretta di approvare una legge sul testemanto bilogico che quando la voleva fare prodi osteggiano alla grande. Una legge che non considera terapie le ventilazione, l' alimentazione e l 'idratazione, cosicchè nemmeno un Welby può rifiutare l'accanimento terapeutico e lasciarsi morire abbandonando ogni inutile sofferenza.

Proprio questa caratteristica della proposta di legge la rende una bufala enorme e l'ennesimo insulto al popolo italiano ed a coloro che soffrono!

Ma in tutto questo viene stravolta persino la cristianità? Tanta pena per Eluana, mi stà bene, ma chi pensa la dolore dei suoi genitori, parenti amici e conoscenti? Nessuno.

Sembra che per i cattolici il verbo "ama il prossimo tuo come te stesso" non valga sempre ma venga applicato in modo selettivo.

Spero veramente che questa volta la storia si chiuda, rispetto la vita ma anche la dignità della morte!

domenica 1 febbraio 2009

Contestò Sgarbi, ora è misteriosamente morto. Incidente o Omicidio?

Un mese un 23enne siciliano, Giuseppe Gatti contestò Vittorio Sgarbi ad una riunione pubblica. Voleva cacciare dalla Sicilia i politici corrotti e pluripregiudicati come Sgarbi e in cambio cacciato lui dall' assemblea con violenza gratuita dal Comandante dei Vigili Urbani.

Ora a distanza di un mese questo ragazzo è morto e morto in un curioso incidente, ecco l'articolo di stampa apparso su Siciliaweb:

Giovane folgorato nell'Agrigentino

Il 23enne lavorava per un'azienda di latticini di famiglia, è morto dopo aver calpestato un filo scoperto dell'energia elettrica mentre si trovava da un fornitore

CAMPOBELLO DI LICATA (AGRIGENTO) - Un ventitreenne, Giuseppe Gatì, di Campobello di Licata è morto folgorato.

Il giovane, che lavorava col padre in un'impresa di latticini, si era recato nel primo pomeriggio da un fornitore, alla periferia di Campobello di Licata e senza accorgersene avrebbe camminato su un filo scoperto della corrente elettrica che attraversava l'azienda agricola.

Giuseppe Gattì era il figlio di Giacomo, coordinatore cittadino del Pd. Il giovane era stato protagonista, meno di un mese fa, di una violenta contestazione, durante la presentazione del libro ad Agrigento, al sindaco di Salemi Vittorio Sgarbi.

31/01/2009

Fonte: http://www.lasiciliaweb.it/index.ph...te=lasiciliaweb

L' incidente mi appare molto strano per tre motivi:

  1. Normalmente non si può morire folgorati pestando un cavo a terra si a perchè la corrente si scarica dal cavo direttamante a terra sia perchè le suo delle scarpe sono normalente isolanti.
  2. Il ragazzo conosceva il posto ed è difficile pensare che non conoscesse i rischi
  3. Il fornitore non è indagato per omicidio colposo: dovrebbe esserlo come atto dovuto

Mi chiedo quindi se si tratti davvero di un semplice banale incidente o di un omicidio premeditato per eliminare una persona scomoda.

Quel vigile ora ha denunciato 5 persone che gli hanno impedito di usare violenza gratuita un contestatore.

Sonia Alfano parente stretta del Ministro Angelino Alfano ha ritenuto illegale l' atteggiamento di quel ragazzo ritenendo che fosse violato l'articolo 21 della Costituzione a danno di Sgarbi! Inaudito!

Ormai secondo i politici qualsiasi mezzo è lecito per impedire delle democratiche quanto legittime contestazioni siamo all' impossibile! Ribelliamoci con ogni mezzo!

Se non ci credete ancora leggetevi questi articolo sulle misure anti-manifestazione pensate da Maroni: L'occhio indiscreto di Maroni su tutti i cortei

Fonte: http://www.zeusnews.it/index.php3?ar=stampa&cod=9248

laovoro gazzetta del mezzogiorno

laovoro gazzetta del mezzogiorno
annuncio di lavoro

Hot Models