venerdì 9 maggio 2008

Sinistra Arcobaleno: i perchè di una sconfitta, e come risalire la china

Il dato più eclatante di queste ultime elezioni politiche è senza dubbio la fuoriuscita dal parlamanto della Sinistra che non ha superato lo sbarramento del 4%.
Ma a cosa è dovuto ciò? Intanto analizziamo i flussi elettorali di sinstra Arcobaleno (fonte Ipso-Swg) , che ci dicono quakle scelta han fatto in quete elzioni coloro che votarono i partiti di SA nel 2006 (PdCI,PRC,Verdi e Snistra Domocratica) quando ottenne il 10,2%.
Secondo l'analisi è accadutio che solo il 29% ha riconfermato il voto, il 34% ha votato "utile" ovvero il PD e il 20% si è astenuto, infine il 7% ha votato per PCL e Snistra Critica, Il 4% per PDL e UdC il 2% per la Lega e il 4% per IdV.
Ma a cosa si deve questa fuga di consenso? Intanto alla politica del cosidetto Voto Utile messo in pratica dal Veltroni e Berlusconi al quale Sa non ha saputo rispondere sia per colpa proria che permancanza di spazi televisivi adeguati.
A questi motivi eserni alla forza politica si aggingono errori interni fra i quali una campagna elettorale flemmatica dove si è pensato troppo ad attaccare Veltroni ed il PD e si è perso di vista il vero avversario ovvero Berlusconi e la sua coalizione.
Altri errri sono di tipo poitico fra i quali non aver dato vita ad SA già qualche anno fà, ovvero prima delle elezioni 2006 quando avrebbe fruttato molto di più in termini di consenso.
I tanti NO politici come quelli alle grandi opere, TAV, inceneritori, rigassificatori ( TAV esclusa comprensibili) non sono stati spiegati bene e sono diventati arma in mano al centrodestra che ha appoggiato strumentalmente certe lotte per poi fare scarica barile sulla sinistra, cosa intendo? Faccio un esempio: durante la campagna elettorale del 2006 i sindaci di Forza Italia della Val Susa appoggiarono i NO TAV per poi abbandonarli dopo il voto, prendersi i voti e spacciare i protestanti come escluvi militanti della sinistra. Lo stesso accadde ad Acerra (CE) per l'inceniritore e a Pianura (NA) durante la crisi immondizia per evitare la riepertura della discarica.
La Sinistra dunque non è stata capace di comunicare alla gente che anche parte del cdx a livello locale condivide certi NO, ad esempio moliti sindaci Leghisti non vogliono la TAV in Friuli V. G: che dovrebbe collegare Venezia a Triestee da lì all'est europeo ma molti non lo sanno: spetta al Sinistra informare il popolo.
Altro dazio pagato ingiustamente da SA è la caduta di Prodi: i ricattatori che dicevano sempre NO erano Dini e Mastella, (quest'ultimo poi se non fosse stato per il porcellum con il suo 1,4% non sarebbe nemmeno entrato parlamento! Lo stesso porcellum oggi fà entrare MPA con 1% alla Camera) ma anche quì non si è esenti da colpe: Sa infatti non è stata capace di informare il popolo di questa cosa, non poteva pretendere coma ha fatto che fosse Veltroni a dirlo: egli fà campgna elettorale per il PD e non per altri.
La società poi stà cambiando e SA si è un pò scollegata ma non più di tanto, quello che si deve capire e che oggi non si prendono più soltanto i voti dagli indecisi o da chi dice di essere di sinistra: il fatto che alcuni voti siano andati a Lega, PdL e UdC dimostra che si può pescare anche nel centro-destra.
SA ha due straordinatrie occasioni per risorgere: le europpe del 2009 e le regionali del 2010, se recupera tutti i voti e pesca da cdx quanto loro han pescato da SA si può arrivare al 17.5%
Ma come fare? In primis SA deve restare una federazione unita e vitale e alargarsi al Partito Socialista.
In secundisi deve darsi un programma politico serio e che risponda ai probelemi del paese.
Suggerisco di modersi un pò sul NO alla TAV, puntare su energia solare e biocarburanti derivati dalla conversione di rifiuti organici in modo da rendere superati termovalorizzatori e rigassificatori (il come lo spiegherò prossimamente), il nucleare ince si autoboccia: aprire una centrale costa 10 anni di tempo mentre il petrolio vola e la bolletta energetica pure: oggi a 125$ al barile e nel 2009 previsto a 200$ al barile, quindi il nucleare sarebbe una risposta eccessivmante tardiva, inoltre l'UE ci obbliga a investire su fonti rinnovabili quindi questo Governo di cdx non può sottrarsi e và incalzato attraverso manifestazioni su questa strada.
E' necessario ricostruire un rapporto di dialogo con il PD ma anche con Sindacati, Lavoratori, Studenti, Associazioni varia fra i quali quelle dei Consumatori.
In ultimo si devono proporre referendum per abolire e/o smorzare leggi come la Biagi, la Gasparri, la ex Cirielli,ordine dei giornalisti e la stessa legge referendaria.
E' altrettanto necessario raccogliere firme per proporre leggi popolari su Welafare, Sicurezza e Fisco per incalzare il Governo berlusconi IV su questi temi. Lo si può mettere in difficoltà anche da fuori il Parlamanto.
Nel simbolo di SA dovrebbero comparire i simboli dei partiti che lo compongono in modo che la gente capisca chi c'è e chi non c'è.
In Rifondazione Comunista si lavora per mantenere Sa ma si fanno strada altre due ipotesi: restare soli o fondersi solo con il PdCI. La risposta nel Congresso Nazionale del 17-20 Luglio 2008 p.v.

Nessun commento:

laovoro gazzetta del mezzogiorno

laovoro gazzetta del mezzogiorno
annuncio di lavoro

Hot Models