giovedì 15 maggio 2008

La mia ricetta per la sicurezza e i diritti sul lavoro

Per molti italiani uno dei problemi più gravi da risolvere e certamante la sicurezza sul lavoro e le morti bianche.
Innanzitutto bisognerebbe almeno quintuplicare il numero degli sipettori del lavoro, in secundis si dovrebbe creare una Task Force tra tutte le forze impegnate a controllare le azinede ovvero Polizia, Carabinieri, GdF, Vigili Urbani, Vigili del Fuoco, ASL, Ispettorarati del Lavoro e Sindacati.
Si devono inasprire le pene e sanzioni per i reati ed irregolarità connessi all'innosservanza delle regole del mondo del lavoro e creare nuovi reati come ad esempio quello di "assunzione di personale non regolare", "attenatato alla sicurezza dei lavoratori" oppure surgere a "truffa ai danni dello stato anche le false buste paga" ,ecc.
E' chiaro che per risolvere il problema sicurezza sul lavoro si deve innanzitutto battere il precariato quale deterrente alle denunce da parte dei lavoratori, quindi si deve premiare chi stabilizza i lavoratori e adotta politiche a favore di lavoratori appartenenti a categorie protette e donne specialmente puerpere o giovani madri.
E' necessaria una legge sul mobbing che modifichi l'articolo 660 c.p. (molestia) e l'istituzione di un numero verde per denunciare irrregolarità di ogni genere nel mondo del lavoro e possibilità di mantenere l'anonimato per chi denuncia "il capo" o chi per esso!
Ma per fare tutto ciò è necessario rimuovere dal parlamanto il protezionismo di una certa destra verso aziende scorrette!

Nessun commento:

laovoro gazzetta del mezzogiorno

laovoro gazzetta del mezzogiorno
annuncio di lavoro

Hot Models