lunedì 12 maggio 2008

Caso Travaglio: la verità fà paura e la Rai si cala le braghe per Berlusca

Con il caso di Travaglio che qualche giorno fà a "Che tempo che fà" la trasmisssione condotta in prima serata da Fabio Fazio su Rai3 ha accusato il neo presidente del Senato schiafani di aver frequentato persone concusse con la mafia è la seconda volta che la Rai si svende a Berlusca.
Era già accaduto una settimana prima con l'attacco di Petruccioli a Santoro per trasmesso immagini del V2-Day nel corso della trasmissione.
A causa delle critiche di Grillo a al Presidente della repubblica Napolitano e al dott. Veronesi, Petruccioli accusò Santoro di aver "appaltato" la TV pubblica al comico.
In realtà Annozero fece ottima informazione e Grillo volle solo stigmatizzare l'impotenza del Presidente che ha poco potere sulle parti politiche ed è quindi limitato nel suo ruolo di Garante; e volle sottolinare come certe multinazionali pagano le ricerche di veronesi allo scopo di imbavagliarlo e non consentirgli di denunciare la cancerosità dei termovalorizzatori.
La riprova di ciò è nel fatto che nulla fù detto sulle frasi volgari e le offese prenunciate da Vittorio Sgarbi nel corso della stessa trasmissione all'indirizzo di Travaglio e un' altra giornalista.
Fece dunque bene Grillo ad attaccare il sistema di informazione asservito ai politici.
Con il caso di Travaglio a che tempo che fà nacuusa Schifani con tanto di documenti alla mano ne abbiamo la dimostrazione: un contraddittorio come dice Di Pietro che si disocia dal PD che difende Schifani, non c'entra assolutamante: non lo ebbe nemmeno Berlusconi quando accusa le Coop di essersi concusse con la camorra e D'alema e Fassino sul caso Unipol.
Dopo quelle uscite a Porta a Porta nel 2006 la Rai non prese alcun provvedimento, quindi perchè punire Travaglio per aver detto che Schifani ha avuto contatti con concussi con l mafia? Dopo tutto è risaputo che i società di Schifani è stata indagata per associazione mafiosa e i suoi consoci tutti condannati.
Se il senatore del PDL vuole replicare può andare in TV quando vuole...basta una telefonata e chi sappiamo...

Intervista a Travaglio su Repubblica.

2 commenti:

Marie Antoinette ha detto...

lasciamo Travaglio fare il suo mestiere di giornalista.Basta il caso di Enzo Biagi é stato molto duro

Michele M. ha detto...

Sono d'accordo con te..
Che bel nome Marie Antoinette...

laovoro gazzetta del mezzogiorno

laovoro gazzetta del mezzogiorno
annuncio di lavoro

Hot Models