domenica 16 novembre 2008

Sanità Lombarda: Macelleria Formigoni, Truffe ed Omicidi!


Vi inviti a leggere questi due articoli sulla sanità Lombarda, soprattutto il primo che è generico mentre il secondo è dedicato alla "clinica degli orrori" Santa Rita che non è poi l'unica ad essere orrificente in Lombardia, è vi farete un idea di che razza di macelleria ci spacciano per modello efficiente di sanità!
Case di cura e di truffa
Truffa e lesioni, 14 arresti alla Santa Rita. In manette anche il direttore sanitario
Fino a non molto tempo si parla della sanità Lombarda come un punto di efficenza in realtà è un business giocato sulla pelle dei cittadini che ha causato anche della morti e delle lesioni gravissime a pazienti vari.
Spesso come ha dimostrato il 12 ottobre scorso dallla trasmissione Report (video) di RaiTre, molti ospedali pubblici lobardi con la scusa di non eseguire più certe prestazioni (visite specialistiche, esami e interventi chirurgici) al falso scopo di tagliare la spesa pubblica sanitaria regionale, dirottano i pazienti in cliniche private convenzionale con il Servizio Sanitario Lombardo le quali li sottopongono a interventi ed esami non sempre necessari ad a volte i chirurghi arrivano a commettere errori volontari per ri-operare più volte lo stesso paziente.
Un affare da 1.2 miliardi di euro non solo lombardi! Spacciare questa macelleria per sanità d'eccellenza ha indotto molti italiani a farsi curare in Lombardia pur essendo residenti altrove, il risultato: un dirottamento notevole di soldi. Le prestazioni anche se alle cliniche private erano anzi sono rimborsate dalla regione Lombardia, sono rifuse a quest'ultima della regioni di residenza dei pazienti.
Uno squallore da abbattere che qualcuno vuole addirittura estendere a tutta Italia: speriamo di no.
Questo business è reso possibile dal metodo Formigoni che invece di pagare le cliniche in base alla spesa sostenuta, le rimborsa a prestazione, un metodo contestato dal leghista ex assessore alla sanità lombarda Alessandro che invece di essere appoggiato nei suoi nobili intenti dal partito è stato costretto a dimettersi per mantenere in piedi la giunta regionale.
Spero che la denuncia non passi inosservata e la si smetta di finanziare in questo modo indebito una regione e suoi macellai!

Nessun commento:

laovoro gazzetta del mezzogiorno

laovoro gazzetta del mezzogiorno
annuncio di lavoro

Hot Models