venerdì 31 ottobre 2008

Questo Federalismo farà male

Da mesi si parla ormai di un nuovo disegno federalista del Governo e della Lega. Sembra si tratti per ora di un federalismo più fiscale che strutturale ma ovviamente e meglio aspettare per giudicare.
Tuttavia da vari incontri fra Calderoli e gli enti locali nonchè altre parti sociali qualcosa è trapelato: si parla di trasferire alcune tasse nazionali come quelle sulla casa, ai comuni enche è sopratutto per coprire il taglio dell' ICI che vale 3.5 mld e per i quali il Governo ha trovato per ora solo 2 ld tagliati prevalenete mente a l Welafare ed ale Infrastrutture del Sud che paga per tutti..
Ciò di cui non si parla però è la copertura finanziaria di questi trasferimenti, mi spiego meglio: si parla di spostare qualcosa come 15-20 mld di euro con i quali però oggi lo Stato centrale affronta alcune voci di spesa, quindi la domanda è: come verranno coperte?
Si possono facilmente operare tre ipotesi:

  1. Anche le spese verranno trasferite agli enti locali consumando così l' effetto federale ovvero non si avranno vantaggi la copertura del taglio Ici
  2. Lo Stato si indebiterà per coprire talune voci di spesa mandando i conti a scatafascio
  3. Taglierà le spese mediante taglio a servizi essenziali quali Scuola, Università, Ricerca, Pensioni, Welfare, Sanità, ecc.

In ogni caso si avranno gravi danni sia per gli enti locali che per i cittadini. L'ennesima porcata del Governo Berlusconi.

C'è anche un altro problema: non si parla di controlli e criteri sull' uso di questi soldi il che apre la strada due possibili fenomeni:

  1. Aumento degli sprechi e delle cattive gestioni
  2. Aumento della corruzione politica e finaziamenti alle Mafie

Se ogni comune di testa sua potrebbe trovarsi con i bilanci allo sfascio, inoltre questa pioggia di miliardi farà venire l'acquolina in bocca ai soliti porci corrotti che esistono in tutta Italia,

Infine questo federalismo spaccherà il nord in quanto se è verò che i soldi saranno distribuiti in proporzione al Pil prodotto ne consegue che il grosso del Nord si concentrerà in 4 regioni: Piemonte, Lombardia, Veneto e Emila Romagna. Infatti nelle altre 4 regioni del Nord (Ligura, Trentino, Friuli e Val d'Aosta) si producono appena 115 mld di PIL su 802 complessivi del nord ovvero il 13% circa!

Infine la Lombardia con i suoi 305 mld di prodotto interno lordo avrà 1/4 del gettito nazionale ovvero circa il 38% di quanto destinato a Nord. Credo che salteranno fuori delle gelosie e che esploderanno conflintti interNord fra chi vorrà separarsi e confluire all'Austria (Tirolo) alla Svizzera (Val d' Aosta) o alla Croazia (Comuni Friulani). E mi chied quindi: ma ne vale la pena? Ma Lega così non firmerebbe la sua Morte? A voi lettori le risposte nei commenti!



Nessun commento:

laovoro gazzetta del mezzogiorno

laovoro gazzetta del mezzogiorno
annuncio di lavoro

Hot Models