martedì 24 giugno 2008

La Card che non serve.

Premesso che l' idea poteva anche essere buona, nonostante il valore limitato ( 400 euro all'anno pari a 37 euro al mese di media il che significa che gli indigenti restano indigenti) e il numero liitato di persone che ne fruirà (solo anziani e non precari e disoccupati) questa card avrà un effetto nullo.I petrolieri infatti si rifaranno sulla bolletta energetica italiana, che secondo il loro presidente, passerà dai 28.5 miliardi di euro del 2007 al 39-44 miliardi del 2008 fino a raggiongere i 65 miliardi di euro nel 2009!Un autentica mazzata per le bollette di luce, gas e riscaldamento che costeranno agli italiani, come aumento ben più di 400 euro l'anno.
Ma non fnisce quì: essa porterà una nuova bolla speculativo-inflazionistica su tutti i generi di cosnumo di prima necessità già rincarati parecchio.Inoltre visto che la Robin Hood Tax si abbatte anche su Banche ed assicurazioni e considerato che banchieri ed assicuratori non sono certo più scemi dei petrolieri, aspettiamoci rincari sui costi di gestione di conti correnti e carte di credito nonchè rincari di polizze assicurative obbligatorie come la RC auto già ora ultracostosa!
Sommiamo tutto questo ad una inflazione già alta vicina al 4%, le politiche energetiche ineisistenti, un Dpef che si prepara a licenziare insegnati, ed altri statali nonchè a tagliare loro lo stipendio di 1000-1500 euro nel triennio 2008-2010 e il baratro è vicinissimo anzio prima del 2013 quando finirà il Govenro Berlusconi saremo caduti certamante nel burrone!
Sarebbe stato più utile agire sui redditi personali dei ricconi portando ad esempio l'irpef dei redditi sopra i 100 mila euro al 50% e riducendo al 18% l'aliquota più bassa. Altro prelievo si poteva fare dalla tassazione delle rendite, e da una riforma dell'irpeg per passare da un aliquota flat del 35% ad una progressiva come nello schema seguente:

1. Imponibili fino a 500 mila euro 30%
2. Da 500 mila euro ad 2 milioni 35%
3. Da 2 a 5 milioni 40%
4. Oltre 5 milioni 45%


Inolte la nuova irpeg potrebbe essere ad esempio un forfettone che assorba anche Ires, Irap, ecc. Non trovo giusto infatti che il piccolo commerciante o il piccolo imprenditore artigiano siano tassati cme Fiat, Finivest ed altre grandi imprese.

Per recuperare soldi bastava tagliare i fondi ai giornali, ridurre il personale di Quirinale ed altri Palazzi della politica, tagliare le auto blu e rifoprmare gli stipendi dei parlamantari nonchè aumentare le Comunità Montane e di Arcipelago e ridurre semmai i Comuni! Meno Giunte e Consigli= meno politici= meno stipendi quindi meno costi!

Nessun commento:

laovoro gazzetta del mezzogiorno

laovoro gazzetta del mezzogiorno
annuncio di lavoro

Hot Models