sabato 8 dicembre 2007

Strane cause a Forum

Il sabato mattina non lavoro e quindi mi vedo Forum,la trasmisiione condotta da Rita dalla Chiesa su rete 4.
Oggi ho assistito a due cause (la seconda e la terza all'odg) che mi hanno lasciato perplesso,ma andiamo con ordine:
Nella prima causa una ragazza di nome GFrancesca che lavora a Bracciano fà causa al padre di un collega di lavoro che per proteggere il figlio gli avrebbe fornito un falso alibi, e costei ce invece ne era sprovvista è stata indagata e sbattuta sui giornali locali per 6 mesi per un furto di 20000 euro danni del loro datore di lavor ma che perù non aveva commesso.

Io credo che Francesca i danni li avrebbe dovuto chiedere al Stato perchè gli inquirenti hanno indagato poco e male.
Siamo alle solite basta che uno non abbia un alibi e ci concentra solo ed esclusivamente su di lui.

L'alibi di francesca poteva essere verificato tramite tabulati telefonici, si potevano fare intercettazioni telefoniche per scoprire chi mentiva,un alibi offerto da un familiare di un sospettato và verificato meglio ed in fine andavano controlati i conti in banca e perquisite abitazioni,auto,ecc. dei sopsettati per ritrovare i 20000 euro scomparsi.

Anche la stampa ha colpa,crea mostri e li sbatte in prima pagina prima ancora che inizino le indagini e poi a processo finito tace e non informa sull'epilogo.

Danilo non ha colpa ed è arci-comprtensibile, i veri colpevoli sono stama e giustizia.

Mi meraviglio che Rita Dalla Chiesa, Giornalista e figlia del Generale Carlo Alberto non noti qieste manchevolezze di stampa e inquirenti.
Ma forse la sua vicinanza ed appartenenza a queste categorie di persone la spinge a proteggerle!!


La seconda causa ha per protagonisti una ragazza stuprata da tre balordi nel loclale dove prestava servizio come cameriera e il suo datore di lavoro che viene condannato ad un risarcimento di 15000 euro per non aver vigilato sulla ragazza.

Sincerimente ho seri dubbi sulla liceità della sentenza emmessa oggi la Giudice Luigi di Maio in relazione alla suddetta causa. .

Premetto che non è la prima volta che viene condannato un esercente di locale pubblico per mancatq vigilanza, ma vengono dei dubbi allorquando,leggendo le norme in materia noto che il solo potere di vigilanza che ha un esercente è quello sul patrimonio del locale stesso.

La legge 300/1970 statudo dei lavoratoti vieta di sorvegliare i dipendenti e le norme sui servizi di vigilanza privata stabiliscono che i cd buttafuiri sia preposti al solo scopo di salvagurdare il patrimonio ma non possono intervenire per rimpristinare l'ordeina pubblico ma possono solo chiamare il 112.

Allora qualcuno mi chiarisca bene questa sentenza: perchè uno deve pagere per una vigilanza che non gli era permessa di fare?

1 commento:

Anonimo ha detto...

Excuse, that I interrupt you.

laovoro gazzetta del mezzogiorno

laovoro gazzetta del mezzogiorno
annuncio di lavoro

Hot Models