domenica 25 novembre 2007

Caso Meredith, a Perugia più fantasia che in CSI

Da molti giorni è in prmo piano su tutti i giornali e tg nonchè le solite trasmissoni Porta a Porta e Matrix il caso dell'omicio della sudentessa inglese Meredith.
Debbo dire che la situazione così come descritta dagli inquirenti appare confusa e più fantasiosa di una puntata di CSI la famosa serie TV di Italia1.
Bem quatro persone oltre la vittima sarebbero state in quella casa ma nessuno avrebbe lasciato abbastanza tracce da poter essere incrimanate.
Assurdo poi il trattamento riservato a Patrick Lubumba che aveva un alibi certo ma trattenuto per girni in carcere perchè acusato da una ragazza americana Amanda Knox anche lei sospettata ma sopratutto reduce da una nottata (quella dell'omicidio) all'insegna dell'ebbrezza da droga.
E',la stessa Amanda, coabitante di Meredith a rivelare che ha fumato crack e non ricorda nulla o quasi compreso il sesso con il suo fidanzato, altro indagato.
E' sconcertante che si facci afidamento su frasi farneticanti di un gruppo di tossici-scambisti che fà a scarica barlie per difendersi dall'accusa di aver commesso un così terribile delitto.
Altro sospettato e Rudy uno spacciatore o presunto tale che arrestato in Germania ha ammesso di essersi trovato in quella casa e di conoscere l'assassino.Egli sostiene di non essre l'assassino e di essere fuggito per paira.
La mia sensazione e che si tratti di una notte di sesso e droga finita male in cui la vittima è stata uccisa quasi per sbagliamo,forse accidentalmente da qualcuno che ha perso il controllo e non ricorda cosa ha fatto.
Se fosse vera la versione di Rudy si dovrebbe ipotizzare la presenza di un quinto uomo, binaco e forse italiano.
Una cosa è certa la Procura a mio avviso non lavora tanto bene e i media si sono dato al solito sciacalaggio in nome dell'Audience e delle vendite pubblicitarie.

Nessun commento:

laovoro gazzetta del mezzogiorno

laovoro gazzetta del mezzogiorno
annuncio di lavoro

Hot Models