domenica 25 novembre 2007

Elisa Claps: dubbi e mala TV.

Elisa Clpas è una ragazza di Potenza, o forse dovremmo dire era, scomparsa dalla sua città in cisrcosatanze misteriose la mattina del 12 settebre 1993 all'età di 16 anni.
Elisa esce con Elina de Cillis,sua amica del cuore e si reca con lei alla Chiesa della SS. trinità dova appena terminata la messa ha appuntamanto con Danilo Restivo,suo concittadino di qualche anno più grande. I due si apprtano dietro l'altare della Chiesa e dopo l'appuntamanto Restivo và acasa mentre Elisa sparisce nel nulla.
De caso si occupò il PM dott. Felicia Genovese ora indagata da a Cosenza da de Magistris e anni dopo la Procura di Salerno ma sopratutto il caso fù seguito da tutta la stamapa locale e dalla trasmissione Chi l'ha Visto.
I oarticolari del caso che sono troppo lunghi da spiegare lo trovate in questa discussione a questo link che io stesso ho aperto 8 mesi fà: http://www.popolodellarete.it/showthread.php?t=5713
Da questa discussione è emerso che Restivo non fù l'ultimo ad aver visto Elisa ma che ella si incotro nuovmaante con la sua amica Eliana D.C.
Tuttavia la signora Federica Sciarelli conduttrice di Chi L'ha Visto insite nell accusare Restivo ed è tornata a caricare su di lui specielemnte da quando nel 2004 è accusato dalla Polizia di Bournemounth ,Dorset,UK delle omicidio, avvenuto nel 2002, di una sarta di 48 anni.
La polizia inglese ha subito collegato il caso di Eather Burnett a quello di Elisa Claps in quanto Restivo all'epoca abitava di fronte a lei e in mano alla vittima furono trovate due ciocche di capelli tagliati ad altre donne e Restivo quando era a Potenza fù accusato da alcune ragazze di avere questa mania strana di tagliare capelli sull'autobus.
Arrestato per ben due volte in merito al caso,fù sempre rilasciato per mancanza di prove. Anche per questo si legga la suddetta discussione.
IL motivo per cui scrivo questo post è che sono sconcertato dal modo in cui la TV tratta questi due casi: il riferimento è cme ovvia al programma di RaiTre Chi l'Ha Visto ma anche a un suo simile delle BBC Crimewatch che si occupa del caso della Burnett.
Continua a legare i casi e ed processare mediaticamente Restivo concadenza ormai settimanale da diversi anni, ne danno per scontata le colpevolezza nostante l'assenza di prove e la contemporeanea presenza di prove che portano altrove ed altre piste.
Sono sconcertato da tale accanimento propinato nel nome del Dio Audeience portavoce del Dio danaro della pubblicità!
Anche i megistrati si fanno contagiare da qusta cosa specie in italia dove un certo de Magistris ha indagato la PM di Potenza che indagò sulla scomèarsa di Elisa Claps perchè la famiglia di quest'ultima non fù soddisfatta del suo operato.
Ma come si faceva acondannare Restivo per omicidio ed accultmanto di cadavere se tre testimoni fra i quali la stessa de Cillis affermano di aver visto viva Elisa nell'ora successiva all0incontra con lui? Cme lo si accusa se consideriamo che 1 ora dopo l'incontro era al Pronto Soccorso a farsi mediacare una ferita ad una mano?
MI infastidisce che una trasmissione TV, per di più pubblica in questo caso, dia una visone distorta del caso Claps per cmpiacere opinione pubblica (Audience) e la famiglia della ragazza scomparsa. Mi auguro che qualcuno ponga rimedio alla situazione e faccia qualcosa.

1 commento:

lucaniapride ha detto...

ci sono molte imprecisioni nel tuo scritto:
1 Felicia Genovese è stata trasferita a Roma.
2 Suo marito Michele Cannizzaro, ex dirigente dell'ospedale San Carlo di Potenza è uno 'ndranghetista, e la moglie era a capo della Dia! Inoltre il marito fa parte della Loggia massonica Mario Pagano, di cui fanno parte anche il padre del signor Restivo, il direttore della biblioteca nazionale di Potenza e l'allora fidanzato della De Cillis. Dalle ultime dichiarazioni del pentito Capiello, personaggio dubbio e poi di un imprenditore(più credibile), la faccenda sarebbe andata così: Elisa avrebbe incontrato Danilo( ben noto a Potenza per le sue stranezze: sequestri di persona, tagli di capelli a compagne di classe e ragazze in autobus, e altro)in Chiesa, Danilo avrebbe condotto Elisa all'intreno di palazzo Loffredo, allora in ristrutturazione, e l i due avrebbero avuto un alterco. Elisa sarebbe caduta e magari ha battuto la testa, una morte banale dunque, e il Restivo, figlio di papà, avrebbe chiamato il potente genitore per vedere che fine far fare al cadavere. Papi grembiulino fatato si sarebbe messo in contatto con i suoi amici massoni che grazie ai loro conoscenti malavitosi avrebbero fatto sciogliere il corpo di Elisa nell'acido.
Queste sono le ultime ipotesi, in base alle ultime dichiarazioni.
4 La genovese inoltre non ha fatto mai fare la perizia sugli abiti che quel giorno indossava il Restivo, che alle 13.30 andò al San Carlo con delle ferite sulle mani, lievi, che non ha mai saputo spiegare come si sia procurato. Dunque poiché l'analisi di quegli abiti poteva essere cruciale per le indagini, la Genovese, che è un magistrato dalla carriera dubbia(leggere per capire le 1000 pagine di Salerno: la signora insabbia, archivia come gli pare solo per parare il culo ai soliti noti amichetti che tanta fortuna faranno fare al marito), è stata ritenuta dai genitori e non solo incapace di portare a termine le indagini.
In Basilicata se non "ti chiami", "non sei", non "ti manda tizio o caio" non solo non lavori e te ne vai, ma puoi tranquillamente sparire nel nulla senza che non si venga mai a capo della verità. e di casi come quello di lisa ce ne sono tanti altri. Ora verranno riaperte le indagini elisa, fidanzatini di Policoro e caso Gianfredi, a Salerno, una procura non avvelenata come quella potentina. Vedremo come andrà a finire. Poi che Restivo sia colpevole o no non è certo,come non si sa di certo se l'ultima persona a vedere Elisa sia stata Eliana, ma a riguardo c'è la testimonianza di Adele un accompagna di classe di Elisa che dice di averle viste insieme sotto casa Claps dopo le 13, testimonianza messa a confronto più volte con la De Cillis, che ha sempre negato, che di sicuro sa ma non parla, che è stata persino scagionata dall'accusa di falsa testimonianza. Ma tu tante cose non le sai, perchè ti basi solo su chi l'ha visto e informazioni poco attendibili, non vivi a POtenza, non sei di Potenza, non c'eri allora, non hai seguito la faccenda, scusa, ma non sei lucano e difficilmente puoi capire perchè la Sciarelli(che non agisce da sola, non è matta, ma se parla è perchè conosce bene le carte e ha preso informazioni da autorità compettenti e giornalisti del posto molto documentati che portano avanti insieme con sacerdoti coraggiosi una battaglia per la legalità in questa regione) rappresenta un baluardo per tutti quei lucani che vogliono conoscere la verità, su Elisa e su altri misteri, e desiderano che in questa terra si faccia GIUSTIZIA!
Quindi per favore tagliala con questi post tendenziosi o per lo meno informati meglio prima di scrivere, grazie.
Lucaniapride

laovoro gazzetta del mezzogiorno

laovoro gazzetta del mezzogiorno
annuncio di lavoro

Hot Models