lunedì 16 novembre 2015

Canone Rai in bolletta, stangata da 500 milioni

Dopo il danno anche la beffa. Come noto si era ipotizzato il canone Rai in bolletta elettrica pari a 100€ nel 2016 e 95€ nel 2017 nel primo anno con 6 rate di 16,66€. Il Governo si vantava così di averlo ridotto rispetto ai 113,50€ del 2015 ma già il passo in dietro sulle rate, sostituite da un unico versamento nella prima bolletta del 2016 era un danno: in questo modo in fatti la stessa raggiungeva un importo complessivo fra i 150 e 250 euro a famiglia che indurrebbe molti a non pagare o quanto meno a stornare il canone attraverso un bollettino in bianco precisando lo storno nella casuale di versamento. Ma ora che il Governo precisa che la platea dei contribuenti si allargherebbe da 16 a 23 milioni ecco che due semplici calcoli si scopre che nel 2015 il prelievo del canone era di 1816 mln€ al lordo dell’ evasione mentre nel 2016 sarà di di 2300 milioni e nel 2017 di 2185 con un prelievo maggiorato di 500 milioni. Né consegue sempre per matematica che se si applicasse correttamente il ragionamento del Governo, ovvero più paganti meno canone, lo stesso dovrebbe scendere a 77€ invece di 100. Una bella fregatura per gli italiani che si vedono toccare il portafogli ma soprattutto restano dei nodi da chiarire: se non paghi o ti storni il canone ti tagliano la corrente elettrica? E’ chi possiede un impianto fotovoltaico? Gli verrà stornato dagli incentivi? E le imprese soggette a canone come gli alberghi? Continueranno a pagarlo come ora? In attesa prepariamoci alle mazzate di inizio anno. Ovviamente in tutto questo anche l’ opposione inclusa Lega e Moviento 5 Stelle tacciono. OkNotizieVotalo su OK Notizie

Articoli Correlati

Nessun commento:

laovoro gazzetta del mezzogiorno

laovoro gazzetta del mezzogiorno
annuncio di lavoro

Hot Models