lunedì 20 settembre 2010

La Lega và a braccetto con l' Evasione Fiscale (Lega Ladrona)


Due domeniche fà è precisamente il 19 settebre è ripartita la famosa trasmissione di RaiTre, Presa Diretta, dedita , come recita uno slogan in un banner che la pubblicizza nel sito di Beppe Grillo, a mostrare l' Italia dei senza diritti dimenticata dalla politica.
Ebbene l' argoneto era uno dei più scottanti: l' evasione fiscale: nella prima parte del programma si è provato che nei cantieri edili Romani, come del resto in tutto il nostro paese, 1 lavoratore su 3 è in nero, quasi sempre straniero-clandestino assoldato con il metodo della sponsorizzazione voluta dalla Lega Nord con la legge Bossi-Fini.

Nel secondo spezzone ci si sposta ad Arzignano in provincia di Vicenza nel ricchissimo nord est dominato politicamente dalla Lega Nord: quì un certo signor Ghiotto faceva fatture false a numerose imprese della concia di pelli nel settore tessile. Il metodo era semplice: le imprese versavano una cifra a titolo di finto rifornimento di pelli, e Ghiotto emetteva una regolare fattura ma restituiva in nero l' 80% e tratteneva il 20%. Il tutto con la complicità di alcuni noto commercialisti del settore che corrompevano i funzionari dell' Agenzia dell' Entrate Di Arzignano.
Ora sono tutti sotto inchiesta con grande incazzatura degli imprenditori onesti e fra gli indagati figurano il vicesindaco della Lega Nord, e la sua famiglia ed in particolare il fratello, un imprenditore anch' egli esponente delle Lega. Ma non finisce quì il coinvolgimento del carroccio. Sarebbero imputati anche alcuni parlamentari fra i quali il Senatore Filippo Alberti.

Infine nel terzo ed ultimo spezzone ci si sposta in francia dove l' evasione è fra gli 8-12 mld di euro contro i nostri 150mld€! Cioè un decimo. Come fanno a contrastare così bene l' evasione: con degli incentivi ai datori di lavoro che così non hanno interesse ad evadere e denunciano per ottenerli.
Un esempio se assumi una collaboratrice domestica o una badante o baby sitter lo Stato ti dà 1000€ più altri 445€ al mese per coprire i contributi previdenziali della donna. Questo vale per tutti i lavoratori.
La Lega che è al governo dovrebbe copiare queste cose dalla Francia invece delle leggi liberticide e razziste anti Rom per i quali la Francia è sotto accusa UE! Invece la Lega imita sempre di più gli atteggiamenti affaristici dell' amico PdL e di altri pariti romani da sempre contestati. Come dire: chi disprezza compra!

Nessun commento:

laovoro gazzetta del mezzogiorno

laovoro gazzetta del mezzogiorno
annuncio di lavoro

Hot Models