venerdì 24 luglio 2009

DL anti crisi: tasse ai terremotati e disoccupati, sconti a evasori, mafiosi e trafficanti di droga, armi ecc.!


“Il decreto anti-crisi è incostituzionale perche’ di fatto funziona come un’amnistia per chi ha commesso reati anche gravi”. A dirlo e’ Paolo Ferrero, nel corso del sit-in organizzato da Rifondazione Comunista davanti alla Camera.Il leader di Rifondazione comunista sottolinea che il dl su cui il governo ha posto la fiducia “rimette le tasse ai terremotati, aumenta l’eta’ pensionistica per le donne, e fa uno sconto a evasori fiscali, spacciatori di droga e trafficanti di armi che vogliano far rientrare in Italia i capitali guadagnati illecitamente.E’ quindi un favore ai ricchi e ai ladri, e va contro terremotati e lavoratori”.
Oltre a questo, aggiunge Ferrero, il decreto configura una vera e propria amnistia. “Teoricamente prevede che ogni tipo di capitale sconosciuto al fisco possa rientrare in Italia, indipendentemente dalla provenienza. Potranno goderne quindi anche capitali frutto di attivita’ illecite, come lo spaccio di droga e il traffico di armi. L’unica condizione posta e’ il pagamento di una tangente dell’1 per cento allo Stato. Di fatto, si tratta di un riciclaggio di Stato”.
La norma prevede inoltre che chi ricorra alla procedura prevista dal decreto “non sia più perseguibile in ordine alla provenienza del capitale ‘condonato’. Quindi se il capitale viene da un reato - dice ancora Ferrero - chi lo ha commesso non è più perseguibile: una vera e propria amnistia mascherata, fatta in spregio alla Costituzione, che prescrive un iter rinforzato con maggioranza qualificata per i provvedimenti di amnistia”.


Io la penso come lui e credo che questo sia stato fatto per finanziare la mafia in cambio di voti alle regionali 2010 e si copre tutto con la scusa che le imprese hanno bisogno di liquidità per superare la stretta creditizia! E’ una vergogna!

E' ora di di scendere tutti in piazza, a partire da sit-in di oggi davanti alla Camera, e mettere in ato una vera è propria rivoluzione proletaria sovvertendo con ogni mezzo democratico il conseso al Governo facendolo diventare dissenso.

Idv e PD non fanno opposizione sui temi sociali e pur non negando che Napolitano sia di parte e segue pedestremente la politica PD e che quindi Di Pietro abbia un ragione, non si può non che l' opposione parlamantare teme di ri-dare lustro alla sinistra quella vera ovvero la nostra! Ci perderebbero entrambi. Il loro atteggiamento quindi è colpevolemente grave.

Anche dopo i dati del CNEL abbiamo dovuto assistere ad una certa lascività e disinteresse sociale da parte di UdC, PD e IdV.
Esistono non due proposte di legge popolare di Sinistra Critica e Rifondazione Comunista sull 'introduzione del reddito sociale e di cittadinanza, integriamola con la proroga degli ammortizzatori sociali e la sospensione della messa in mora per le mafimigle a basso reddito e diamogli forza.
E' necessario che si intrduca per legge la Cig oraria ovvero la settimana corta per le aziende in cirisi con integrazione salariale assistenziale.

Altri dettagli

Cerchi lavoro? http://lavoroeprofumi.blogspot.com

Nessun commento:

laovoro gazzetta del mezzogiorno

laovoro gazzetta del mezzogiorno
annuncio di lavoro

Hot Models