domenica 31 agosto 2008

Brunetta colpisce i disabili e le loro famiglie: modificherà legge 104


Nonostante le polemiche scatenate dal DL 112 anti-fannulloni e dai falsi dati sulle assenze in cui Brunetta compare le assenze per sola malattia del 2008 al totale assenze del 2007, il Ministro della funzione pubblica non si arrende e ne annuncia un altra delle sue: cambiare le legge 104/92 dedicata ai disabili e i lavoratori che assistono familiari disabili non autosufficienti.

Come nonostante Istat e Inps non confermino i dati del Ministero, Brunetta continua a tirarsela per un -37% di assenze risultato, non DL 112, ma come lui stesso precisa a pagina 17 del suo rapporto, di una sottrazione fra dati non omogenei: totale assenze 2007 meno assenze per malattia 2008! Un saldo al ribasso così lo sanno fare anche i somari.

ma non Basta: Brunetta ha annunciato l'altro ieri a Mediavideo (il teletext di Mediaset) che cambierà la legge 104/92 riducendo i permessi extra (che già sono pochi: 3 gg al mese ndr) per assistere i familiari disabili.

Un provvedimento che non solo danneggia disabili e loro famiglie già alle prese con numerosi problemi economici e burocratici, ma che avrà effetti anche per i lavoratori del settore privato e non appartenenti alle P.A.

La legge 104/92 infatti è universale e riguarda tutti i lavoratori a prescindere dalla categoria. Inoltre Brunetta vuol tagliere il salario a costoro! Ciò comporterà un danno anche per lo Stato poichè a fronte di un taglio spessa nella PA ci sarà anche una notevole perdita di gettito fiscale.

Così Brunetta non solo mostra disprezzo per i lavoratori ed incapacità nel risolvere il problema fannulloni, ma annuncia una legge senza copertura finanziaria che sarà l'ennesimo buco finanziario nei Conti dello Stato. Su vergogni! Uno come lui che percepisce oltre allo stipendio da Deputato anche uno stipendio da Ministro di 46mila euro l'anno! E per cosa? Per insultarci e licenziarci tutti. Si dimetta!

13 commenti:

Anonimo ha detto...

gran fijo de na mignotta sto ministro ruba sordi

Anonimo ha detto...

Dovresti rileggere ciò che scrivi. Tralasciando il merito politico, di cui preferisco non occuparmi, dovresti perlomeno correggere gli errori di battitura.
In alternativa fatti un corso di italiano o cambia tastiera.

Anonimo ha detto...

Basta vedere Fini come ha utilizzato il lodo Alfa/Silvio. Il Brunettina dovrebbe licenziare il fannullone Fini, che ha usato un mezzo di pubblica utilità adibito a compiti di pubblica utilità. Ad aggravare la stronzata di Fini è anche il fatto che "pagherebbe la multa"! Brunettina, hai mai visto un tuo collega pagare una multa? Con quali soldi? Ovviamente dalla tasche dei cittadini! In altre nazione oviamente dove voi non governereste mai, per molto più semplici infrazioni alle leggi i ministri si dimettono non sarebbe il caso di cominciare a dare l'esempio, educare uno per educarne cento? Dai Brunettina che caccia il fannullone Fini come tu dici:i pubblici lavoratori che non fanno il loro dovere o non si adeguano alle leggi: vanno licenziati. Se non sei all'altezza dimettiti. Grazie

Anonimo ha detto...

non hai idea di quanti abusi vengono perpetrati in nome della solidarieta',
quanti figli al mare e quanti genitori sempre soli.

Leonardo ha detto...

Premetto che Brunetta non lo sopporto, ed è inascoltabile.

Io però mi chiedo una cosa, un dipendente pubblico già ha dei benefici rispetto ai privati, in più le assenze per malattia sono molto elevate, e oltre a questo, 3 giorni su 20 può stare a casa pagato per assistere la zia malata?

Poi, tra ferie, permessi, donazioni del sangue, esami clinici praticamente al lavoro non ci vai mai... mi sembra che si sia raggiunta una discreta esagerazione in Italia.

Anonimo ha detto...

STA TORNANDO IL FASCIO,SENZA ALCUN RISPETTO PER GLI AMMALATI, GLI HANDICCAPATI E,CHI PIù HA BISOGNO DI AIUTO

Anonimo ha detto...

PARE CHE PER COLPIRE POCHI FANNULLONI,SI CI ACCANISCE CONTRO CHI HA VERAMENTE BISOGNO,(DATO CHE LA LEGGE è UGUALE PER TUTTI).QUELLO CHE DEMOCRATICAMENTE,E,CIVILMENTE,SI è OTTENUTO CON SCONTRI E SACRIFICI,OGGI SI FRANTUMI PER PRESE DI POSIZIONI(VANTAGGIOSE PER CHI CI GOVERNA)A TOTALE DISCAPITO DI CHI LAVORA DA UNA VITA CON L'UNICA COLPA DI NON ESSERSI MAI INFANGATO CON LA POLITICA

Anonimo ha detto...

cacciate questo nano in un circo che è il suop habitat naturale e toglietegli tutte le prebende che ingoia ogni mese alla faccia nostra

Anonimo ha detto...

SIAMO AL REGIME.SI TORNA AL VENTENNIO.HITLER AVREBBE
RISOLTO IL PROBLEMA ALLA RADICE : ELIMINAZIONE TOTALE PORTATORI DI HANDICAP. SI TORNA ALLA RAZZA PURA.

Michele M. ha detto...

Leonardo ha detto...
Premetto che Brunetta non lo sopporto, ed è inascoltabile.

Io però mi chiedo una cosa, un dipendente pubblico già ha dei benefici rispetto ai privati, in più le assenze per malattia sono molto elevate, e oltre a questo, 3 giorni su 20 può stare a casa pagato per assistere la zia malata?

Poi, tra ferie, permessi, donazioni del sangue, esami clinici praticamente al lavoro non ci vai mai... mi sembra che si sia raggiunta una discreta esagerazione in Italia.


Guarda che la legge 104/92 come ho scritto nell'articolo, vale per tutti i lavoratyori e non solo quelli della P.A.!

Dovresti provare ad aver cura di un disabile per capire cosa vuol dire.
Si cominciasse invece a ridimensionare auto blu, portaborse, parlamantari, pesonale nei palazzi della Politica come ad esempio il Ristorante del Senato con 50 camarieri dove ne bastano 10.
Eliminiamo i barbieri a Camera e Senato!
Riorganizziamo il lavoro nella PA invece di criminalizzare una categoria di lavoratoti.

Anonimo ha detto...

... tanto prima o poi la ruota gira.. il caro ministro Brunetta stia attento... (a meno che non faccia parte di una razza aliena destinata all'immortalità e alla totale salute!!!)Cadesse malato lui.. poi ridiamo noi!!! (Con tutte le jettature che si è tirato!!)

Anonimo ha detto...

Non capisco perchè la gente se la prenda con Brunetta che vuole porre un freno alla disonestà di chi fà un uso scorretto della legge 104 e non se la prenda con i disonesti.Vorrei che Brunetta arginasse questo fenomeno concedendo il beneficio della legge solo se le persone da assistere abitano nella stessa città e decurtando lo stipendio di chi ne beneficia.Quando queste persone si assentano il lavoro che non fanno loro ricade su chi c'è...

Michele M. ha detto...

Perchè Brunetta per colpire i disonesti colpisce anche gli onesti senza distinzione alcuna.
In Italia per colpire i soliti furbetti non servonon altre leggi ma controlli: più ispettori del lavoro, più medici inps, più finaziari, poliziotti e carabinieri..da non mancano i controlli per colpa dei continui tagli alla P.A. ma le leggi sono buone!!!

laovoro gazzetta del mezzogiorno

laovoro gazzetta del mezzogiorno
annuncio di lavoro

Hot Models