mercoledì 23 luglio 2008

Chiaiano come Piazza Tiennamen: manifestazione soppressa con la forza!

Guardate questo video girato a Chiaiano mentre Barlusconi annunciava , falsamente la fine dell'emergenza rifiuti!


Come già mostrava un altro video : http://it.youtube.com/watch?v=g5AIj59cKxo, l'annuncio di Berlusconi sulla fine dell'emergenza era chiaramente falso, ma il peggio arriva ora: a dissentire da quell'annuncio a Napoli e dintorni sono in molti ed hanno voluto manifestare: come mostra il video glielo hanno impedito!

Gravissimo, viene di fatto soppresso l'articolo 21 della Costituzione sulla libertà di parola impedendoci di dissentire da Governo.

Tutto ciò è vergonoso, prima hanno tentato di affossare la manifestazione del 8 Luglio a Piazza Navona, ora ci mpediscono di andare direttamente in piazza manifestare dissenso.

Per loro però non solo il diritto di parola esiste, ma permane oltre i limiti imposti da Codice Penale agli articoli 595 e 596 c.p. che parlano di ingiuria e diffamazione!

Loro si arrogano il diritto di insultare o far insultare tramite terzi: Gasparri dà pubblicamente della Cloaca (antica fogna romana ndr) al Csm, Bossi sfregia gli insegnanti del Sud, rei di martoriare gli studenti e scolare "Padani" e l'inno di Mameli fraintendendo (forse volutmente) il significato puramente metaforico dell'espressione "Schiava di Roma iddio la creo'" asserendo che la Padania non è mai stata schiava di nessuno.

Oltre al fatto che Bossi non capisce che schiava è riferito alla Vittoria anche errori storici: il Nord infatti è sempre stato sotto il dominio di stranieri europei dalla caduta del Sacro Romano Impero d'Occidente all' Unià d'Italia, ben 14 secoli dal 476 al 1861 dopo Cristo, gnurant!

E' Berlusconi, ovviamente quando non si hanno argomenti per contrastare la piazza, si tace! In due giorni abbiamo subito più sfregi da questo Governo che dal fascismo in un ventennio! Neanche Mussolini era così volgare! Lui almeno il Tricolore e i meridionali non lì bollava.

Bisogna assolutmente fermare con qualsiasi mezzo questo squallido Piduismo che no è mai morto come molti erroneamente pensavano, gli stessi che credevano morte le BR salvo risvegliarsi dopo gli omicidi di dei giuslavoristi Massimo D'Antona e Marco Biagi.

Ormai l'Italia è come la Cina: vietato dissentire dal regime! Bisogna subire insulti (conditi da errori storici) e la gongna di una "giustizia doppiopesista" che per usare un eufemismo diPietrista si può definire "all tollerance per i politici e zero tollerance per tutti noi poveri mortali" . Zero tollerance, per ora solo a parole, ovviamente!

Idem per l'applicazione della del Costituzione; d'ora in poi gli articoli 3, 21, 79, 111 sono ad appannaggio della maggioranza che li viola e l'impone a proprio uso e consumo.

Dicevo di insulti da parte di terzi, si quelli di Tavaroli a Fassino! Se si accusa qualcuno dell'opposizione a Berlusconi la destra non inveisce come quando processano il suo leader...chissà come mai.

Come in Cina si nasconde la verità, si fanno false trasmissioni come Studio Aperto l'altra sera per credere una "verità che non esiste"! L'emergenza rifiuti e tale e quale a 58 giorni !

1 commento:

Anonimo ha detto...

Perchè non trovate Voi la soluzione? O sapete dire solo no, no, no, no, no e basta. Andate a rompere i coglioni a chi non vi conosce.

laovoro gazzetta del mezzogiorno

laovoro gazzetta del mezzogiorno
annuncio di lavoro

Hot Models