sabato 17 novembre 2007

Progetti Ecosotenibili: La Diga del Vento





Il petrolio costa sempre di più, lo sanno anche i muri: costa sia in termini di sfruttamento ambientale, sia quando paghiamo il pieno di benzina o le bollette del gas. Per non parlare dei costi nascosti di questa fonte di energia (costa di più trasportare merci quindi tutti i generi di consumo aumentano; costi per la salute derivanti da inquinamento). Finalmente negli ultimi anni stanno prendendo piede delle tecnologie che sfruttano quanto la natura ci mette a disposizione gratis, ossia il sole, le maree, il vento. Si parla di tecnologia usufruibile da tutti, non solo di progetti utopici per il futuro. Ma questi ultimi sono molto affascinanti, soprattutto se prendiamo in considerazione il progetto della diga del vento della Cheatwoods Associates, un’azienda all’avanguardia che studia e realizza prodotti futuristici. La wind dam (diga del vento) è un progetto ecosostenibile e geniale nella sua semplicità: un’enorme vela che verrà posizionata tra due montagne e produrrà elettricità dall’energia eolica incanalata. L’enorme spinnaker (sì, come quello delle barche di Coppa America) costerà oltre 3 milioni di euro, e verrà posizionata nella gola del lago Ladoga (Russia), una zona dove soffia costantemente un forte vento. Come si vede dal progetto, la vela incanalerà il vento all’interno di una turbina e produrrà energia pulita e rinnovabile.

Se il progetto verrà approvato, le dimensioni della vela saranno di 75 metri per 25 di altezza. Altro che Paul Cayard a manovrarla! Non oso pensare agli addetti che dovranno salire sulla struttura per eventuali operazioni di manutenzione, da volare via per il fortissimo vento. Non so voi, ma questi progetti mi ridanno fiducia: certo, una valle senza niente così come l’ha fatta natura è più bella… ma almeno non bisogna scavare e compromettere irrimediabilmente milioni di metri cubi di terreno..

Nessun commento:

laovoro gazzetta del mezzogiorno

laovoro gazzetta del mezzogiorno
annuncio di lavoro

Hot Models