mercoledì 17 ottobre 2007

Trasporti ed infrastrutture




Per migliorare i trasporti è necessario creare delle sinergie fra vettori di trasport e non concorrenza fra loro.

Per far questo è necessario Creare infrastrutture come la TAV e nuove ferrovie che sulla media lunga distanza sono la giusta riposta al trapsorto su gomme ed all'inquinamento.

A livello di trasporto passeri locale è necessario creare consorzi fra imprese di trasporti su gomma ed altre su rotaie.

L'aurobus deve implementare il treno,il tram e la metropolitana e non sostituirli oe farlgli concorrenza.

E' necessario che l'utilizzatore possa passare da un sistema di trasporto all'altro senza dover cambiare documento di viaggio.

A questo proposito lode alla regione Piemonte che ha istituito l'abbonamento regionale utilizzabile su tutti i vettori.

A livello economico sarei dell'idea di incentivare:







  1. I vettori che spostano i prori passeggeri e merci da gomma a rotaia o sitemi misti rotaia+gomma,ecc,



  2. I Comuni che realizzano tranvie e metropolitane



  3. Gli autotrasportatori che si avvolgono di autostrade farroviaire (tir su treno)



  4. I vettori che promuovono il trasporto notturno e festivo e le comitive



  5. I vettori che legano il trasporto locale a quello nazionale



  6. Passeggeri ed aziende che decidano di utilizzare di più il treno od altri mezzi rispetto all'autobus ed ai tir



  7. Passeggeri che preferiscono il mezzo pubblico o la bici a quello privato



  8. Parziale a coloro che preferiscono la moto o motorino all'auto




Gli incetivi sarebbe detrazioni e/o deduzione delle spese/costi per suddetti trasporti dalle aliquote Irpeg/Irpef





Per quanto riguarda i fondi per realizzare le infrastrutture essi si possno trovare in:








  1. Pubblicità sui mezzi di trapsorto pubblico



  2. Distribuzione di bibite,cibo,ecc. tramite macchine automatiche sui mezzi e nelle stazioni farroviarie e metropolitane



  3. Maggiorazione dei pedaggi autostradali per auto con massa superiore a 2t e mazzi commerciali con massa superiore a 5t



  4. Partecipazione di privati alla realizzazione e gestione delle infrastruttture anche con azionariato pubblico


E' positiva la liberalizzazione del trasporto ferroviario (ovvero la possibilità di usare RFI anche da parte di vettori diversi da Trenitalia) attuata sul trasporto merci alcuni anni fà ed in futura estenzione al trapsorto passeggeri dal 1°gennaio 2008. Più concorrenza uguale a minor costi per l'utente.



Infine và detto che è necessario ridurre i costi di realizzazione operando come descritto nel post "Opere Pubbliche" e imponendo alle amministrazioni loclai un contributo economico alle opere nazioli laddove queste contribuiscano a decongestionare dal traffico centri urbani ed altre arterie stradali locali.

Nessun commento:

laovoro gazzetta del mezzogiorno

laovoro gazzetta del mezzogiorno
annuncio di lavoro

Hot Models