martedì 7 giugno 2016

Elezioni amministrative, tutti perdenti tranne De Magistris e Snistra



Tutti perdenti eccetto De Magistris e Sinistra ovvero i partiti a Sinistra del Pd. Risultati contrastanti fra le varie città che non possono indurre nessuno dei partiti storici a dirsi vincitore e tutti a riflettere. Affluenza in lieve calo dal 67 al 62% ma sarebbe andato peggio se non fosse stato per le numerose liste civiche che hanno catalizzato un terzo dei voti. Sfiducia nei partiti ma voglia di partecipare. Le uniche vere affermazioni sono di De Magistris (civiche+IdV e Sinistra) primo a Napoli e le sinistre: Airaudo a Torino, Fassina a Roma e Rizzo a Milano sul 4% senza visibilità e voce mediatica. Anche se questi risultati sono insoddisfacenti si raggiunge l’ obbietti di dimostrare a Renzi che senza sinistra non si vince. Infatti i candidati Pd vanno bene solo a Cagliari dove Zedda vince al primo turno. Il PD  non evita il ballottaggio a Torino e Bologna, Giachetti a Roma batte la Meloni di un soffio e Valente cede il passo a Lettieri.  Se il Pd piange a destra non si ride. Benchè Parisi vada bene a Milano e si parta in testa a Trieste, si crolla a Roma dove la Meloni doppia Marchini ma non batte Giachetti e a Torino dove Napoli e Morano fanno il 4% a testa. I 5 stelle pur ottenendo ottimi risultati con Raggi a Roma e Appendino a Torino, deludono fortemente a Napoli e Milano dove pagano lo scotto del caso Bedori. A livello liste floppano i primi quattro partiti Pd,Lega, Forza Italia e 5 Stelle che messi insieme non vanno oltre il 60%  contro l’ 83% di Europee e il 78% delle Politiche. Drammatico il deludente 13% della Lega Milano (erano al 40%) e il 4% di Fi a Torino e Roma. Ai ballottaggi non si dovrebbero avere apparentamenti e prevedo una vittoria plebiscitaria di De Magistris a Napoli, una netta della Raggi a Roma, vittoria Pd anche a Bologna, incerte Torino (dove gli indecisi del primo turno potrebbero appoggiare la pentastellata Appendino) Milano (dove gli elettori pentastellati potrebbero favorire Parisi) ma con buone chanche per Fassino e Sala. Dato non trascurabile gli elettori dei 5 Stelle tendono più a destra ricambiati da Lega e Fratelli d’ Italia che pendo per i 5 stelle nei ballottaggi contro il PD. 



OkNotizieVotalo su OK Notizie

Articoli Correlati

Nessun commento:

laovoro gazzetta del mezzogiorno

laovoro gazzetta del mezzogiorno
annuncio di lavoro

Hot Models