lunedì 13 luglio 2015

Accordo Grecia-Trojka vittoria di Tsipras. Grillo e Salvini gettano la maschera di finti euroscettici



Oggi finalmente dopo mesi di trattativi e ad una settimana dalla grande vittoria del No al referendum greco sulle proposte dei creditori arriva finalmente l’ accordo fra Grecia e Trojka che prevede aiuti per 82-86 miliardi di euro di cui 10-25 per ricapitalizzare le banche elleniche.

Ora il Parlamento greco entro 2 giorni dovrà riformare pensioni e finanze. Finalmente finisce l’ austeriti in Grecia ed anche in Europa. Cercto l’ accordo è comunque pesante per gli ellenici che non potevano avere grosse pretese vista la loro situazione ma se né sono usciti allora possono ottenere di più anche gli altri come l’ Italia che è messa molto meglio.  Incredibili le reazioni di Grillo e Salvini che dopo aver sostenuto l’ uscita dall’ euro, il no al referendum greco ed essersi scagliati contro la Trojka oggi giudicano l’ accordo una buffonata esattamente come certi europeisti del centrodestra ( e non solo quello Italiano) che premevano per la vittoria del si  a referendum e davano per scontata e forse si auguravano la Grexit e il fallimento di Tsipras dopo la vittoria del no.  Certo una parte di Syriza il partito del premier non è d’ accordo ma alla fine si farà ciò che si deve fare. 

La vittoria dei greci d'altronde era prevedibile, poiché era nell’ aria già da tempo, la sensazione, che l’ Europa dalla Grexit avrebbe perso più degli ellenici. Difficile capirne i motivi ma le diverse posizioni di Merkel, Fmi e Bce più morbide rispetto a Bundesbank e vertici Ue come l’europremier Junker erano evidenti da settimane. Non resta che dire auguri Grecia e un monito per  Renzi e chi verrà dopo di lui affinchè l’ Italia la imiti presto.
 
 
Votalo su OK Notizie


Articoli Correlati

Nessun commento:

laovoro gazzetta del mezzogiorno

laovoro gazzetta del mezzogiorno
annuncio di lavoro

Hot Models