martedì 27 settembre 2011

Processo Scazzi: il punto della situazione dopo il verdetto della Cassazione su Cosima e Sabrina. Processo inutile.

Nella sostanza la Cassazione con le duie sentenze di mercoledì scroso e ieri sera ha ritenuto insufficienti le prove a carico dei prinicipali coimputati di Michele Misseri nel processo. 






Questo giova alle difese che hanno buon materiale per chiedere il proscioglimento dei propri assistiti. Allo stato delle cose infatti non si sarebbero i requisiti per un rinvio a giudizio. La Procura non potrà ripetere il giochetto dello scorso maggio quando riarrestò Sabrina Misseri ma soprattutto arrestò Cosima Serrano. Il rischio nel caso ci fossero dei rinvii a giudizio e che anche nel caso di una condanna in primo grado eventualmente confermata in appello sia nuovamente la Cassazione ad assolverle. Infatti in tal caso si pronuncerebbe sullo stesso quadro probatorio oppure sun quadro probatorio più ristretto e più favorevole alle imputate, sia perchè non tutto il materiale dell'istruttoria finisce nel fascicolo dibattimentale (ed è solo su quello che vineen emessa la sentenza) sia perchè i testi verranno questa volta interrogati anche dai difensori anche in base a quanto emerso dalle indagini difensive per ora non ancora esaminate dalla Cassazione. Infine molto probabilmente potrebbe essere riascoltato Michele Misseri che uffcilalizzerebbe la ritrattazione ovvero le autoaccuse e spiegherebbe finalmente in modo ufficiale il motivo della accuse a sua figlia Sabrina. Sarebbe quindi ragionevole che il Gup concedesse una proroga di altri 6 mesi di indagini specifiche su Michele Misseri e le sue ritrattazioni. Il Gup infatti può condere la proroga anche senza richiesta del Gip o dei PM (che perderebbero la faccia se la inoltrassero) ma può anche indicare su cosa indagare (e non avrebbe senso indagare su ancora su Cosima e Sabrina) o avocare a se stesso le indagini.  
Si tenga inoltre presente che il 12 ottobre la Cassazione dovrà decidere sull' istanza di remissione del processo presentata sempre dai legali difensori dellla Misseri ovvero gli avv. Franco Coppi e Nicola Marseglia. Nel caso fosse accolta e il processo passasse a Potenza, potrebbe spettare al Tribubake del Riesame lucano il riesame delle ordinanze. Sempre per quanto sopra è probabile che la Cassazione depositi le motivazioni dopo la prossima sentenza.

Articoli Correlati

Nessun commento:

laovoro gazzetta del mezzogiorno

laovoro gazzetta del mezzogiorno
annuncio di lavoro

Hot Models