martedì 10 agosto 2010

Reintegrati i lavoratori-sindacalisti licenziati da Marchionne

Come ricorderete nei giorni scorsi la Fiat aveva licenziato 5 lavoratori (3 a Pomigliano e 2 a Mirafiori) sindacalisti Cgil per rappresaglia contro il sindacato.
Oggi il Giudice del lavoro presso il quale si erano rivolti i tre di Pomigliano, ne ha ordinato l' immediato reintegro.
Il motivo com' era logico è la totale assenza di giusta causa o giustificato motivo (art. 18 legge 300/1970 Statuto dei Lavoratori) e il comportamento della Fiat è stato ritenuto "antisindacalista" ovvero una ripicca contro laCgil.
Spero sia solo l' inizia di una lunga serie do condanne per la Fiat Made in Marchionne.
Chiudo con un appello: se la Fiato chiude in Italia smettiamo di comprare le loro auto e boicottiamoli: ovvimante l' appello è valido anche per chi vive all' estero!

Nessun commento:

laovoro gazzetta del mezzogiorno

laovoro gazzetta del mezzogiorno
annuncio di lavoro

Hot Models