lunedì 31 dicembre 2007

Notte di San Silvestro: Napoli e Campania saranno in fiamme!

Pericolo incendi e diossina a Napoli e in Campania per la concomitanza di Botti di fine Anno e immondizie in strada.
Il prefetto di Napoli ha chiesto che non si faccia uso di giochi piritecnici per festeggiare il Capodanno,onde evitare incendi,ma Napoli e il Sud li conosciamo bene non rinunceranno a questa tradizione.
Aggiungiamoci il fatto che a Camorra di certo approfitterà per bruciare le immondizie ed aggravare la situazione, e non sarano solo i camorristi.
Napoli e Campania quindi si incendieranno di sicuri e sui cittadini respireranno diossina per giorni.
Spiace che debbano aprire il 2008 così ma è tutta colpa di alcuni (molti) dipendenti della netteza urbana, legati alla camorra e un pò anche di questa cittadinanza ostile ai Termovalirrazzatori!
Decidetevi ad aprirli o rischiate davvero la salute e l'incolumità fisica.

1 commento:

Anonimo ha detto...

In una puntata di reporto ho appreso che molti dipendenti, assunti con contratti di solidarietà, danneggiavo i mezzi per la raccolta per non dover uscire a fare il giro, quindi lasciavano il posto di lavoro per andare a fare ne un secondo...intanto però guadagnavano su tutt'e due le cose.
Ovviamente era aggente assunta in modo clientelare e non veniva licenziata erchè raccomandata da persone vicine alla camorra,ecc.
Infine ricordiamoci che gli ambientalisti in Campania, appogiati dalla Camorra, protestano contro la realizzazione dei termovalorizzatori che secondo lor inquinano.
Alla camorra conviene che non si facciano per poter mantenere il suo turpe mercato nero dello smalitimento dei rifiuti.
Caricano i rifiuti e poi scaricano a cielo aperto....ai Napoletani piace così...preferiscono respirara l'aria di immondizia a quella dei termovalorizzatori....VIVA LA SALUTE!!!

laovoro gazzetta del mezzogiorno

laovoro gazzetta del mezzogiorno
annuncio di lavoro

Hot Models